facebook rss

La “vipera” morde, l’Anconitana vola:
quarta vittoria consecutiva

PRIMA CATEGORIA - I biancorossi si impongono al Del Conero contro il Monserra dopo essere andati sotto. Decidono le reti di Mastronunzio, Colombaretti e Bartolini. Parapiglia nel finale, espulso Cesaroni. E' il settimo successo su otto gare, la seconda è già a sei punti
domenica 12 novembre 2017 - Ore 20:18
Print Friendly, PDF & Email

 

di Giuseppe Giannini

Settima vittoria in otto giornate, la quarta consecutiva, che scava un solco tra l’Anconitana capolista e le inseguitrici. Sono sei adesso i punti di vantaggio sulla seconda (Le Torri Castelplanio che ha sorpassato in classifica l’Osimo Stazione), uno in più della scorsa settimana, e altri tre i gol segnati per un totale di 19 reti fatte (e 3 subite). Sette delle reti le ha firmate Mastronunzio che raggiunge così quota 65 reti in maglia biancorossa e sale a -6 dal record di Fiorini (71). Numeri da capogiro che evidenziano lo strapotere dei dorici. Ma anche contro il Monserra l’Anconitana si complica subito la vita. Partenza choc e pronti via va subito sotto. Una brutta abitudine ormai visto che per la terza gara consecutiva al Del Conero i dorici subiscono gol in avvio di match. Neanche l’esordio di Lori, sceso dalla serie C per rivestire la maglia biancorossa e che sulla carta incrementa sensibilmente il tasso tecnico del pacchetto difensivo, serve ad evitare l’ennesima dormita. Su una palla innocua scodellata in area dalla trequarti Rossi protegge male l’uscita del portiere, che non sembra esente da responsabilità, e permette a Piccolini di deviare la sfera in porta. Passano una manciata di minuti e gli ospiti sfiorano il raddoppio. Piccolini la doppietta personale. Ma il diagonale velenoso del centravanti del Monserra si stampa sul palo.

Tuttavia il vantaggio ospite, maturato dopo 30 secondi di gioco, dura appena dieci minuti. All’11’ infatti Mastronunzio raccoglie al limite e appoggia per Apetzeguia. Il cubano smista sulla sinistra per Pucci che dal fondo taglia un traversone basso. Lo stesso Mastro va sul primo palo, anticipa tutti e deposita in rete il gol del pari. Come 15 giorni fa contro il Chiaravalle è la Vipera a rimettere in carreggiata l’Ancona innescando l’azione e poi andando a capitalizzarla da solito bomber di razza. Ma il grande merito del capitano è quello di non mollare mai vestendo i panni di trascinatore indiscusso della squadra. Nel finale di tempo arriva anche il raddoppio dell’Anconitana. Punizione tagliata dalla sinistra da Pucci, in mischia sbuca Colombaretti che si conferma temibilissimo in area e al 43′ devia in porta di testa il gol del 2-1. L’Anconitana chiude in vantaggio la prima frazione e nella ripresa prova subito a chiuderla. Si gioca ad una sola porta e al 9′ Marengo riceve al limite e prova il tiro a giro di poco a lato. Al 10′ fuori Colombaretti dentro Cesaroni, con Brasili che va a fare il centrale e il neo entrato basso a sinistra. Dopo il quarto d’ora dentro Mandorino e Bartoloni per Valdes e Apetzaguia. Lelli passa al 4-1-4-1. Marengo va in regia davanti alla difesa con Bartoloni e Pucci che si alzano a comporre un tridente con Mastronunzio quando i dorici attaccano. I locali tengono il pallino del gioco ma non vanno oltre il possesso. Gli unici pericoli per la difesa ospite arrivano infatti dalle giocate di Mastronunzio. Il capitano svaria su tutto il fronte d’attacco dettando i passaggi e tenendo in continua apprensione l’intera difesa avversaria. Arriva solo nel finale il gol della sicurezza. Ad ispirare è ancora Pucci che sforna il terzo assist personale. Una palla d’oro per Bartoloni che a centro area si avvita sul pallone e con una rasoiata di sinistro supera il portiere. Gara chiusa ma non la battaglia in campo con tanto di rissa finale.

Salvatore Mastronunzio

Nei minuti di recupero Cesaroni reagisce ad un fallo duro su Mandorino e si innesca un parapiglia a due passi dalle panchine. Alla fine l’arbitro sventola il rosso a Cesaroni che paga caro la reazione e l’aver partecipato alla mischia che ha coinvolto almeno tre o quattro giocatori per parte. Forse è questa la nota più negativa della giornata perché il difensore di Collemarino era entrato nella ripresa dopo lo stop per infortunio muscolare, come il collega Mandorino, e salterà almeno la prossima partita contro il Ponterio. Tante invece quelle positive. Dal gol della Vipera, il settimo in 8 gare, a quello di Colombaretti (la terza rete del difensore). Dai tre assist di Pucci, al rientro di Mandorino. E sullo sfondo un pubblico che conferma numeri straordinari per la categoria e un tifo da brividi. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per continuare a volare. In attesa di altri colpi importanti all’apertura del mercato invernale.

Il tabellino

US ANCONITANA (4-4-2): Lori 5,5; Polenta 6,5, Colombaretti 7 (10′ st Cesaroni 5), Rossi 5,5, Brasili 6,5; Valdes 5,5 (17′ st Bartoloni 7), Tantuccio 6, Marengo 6,5, Pucci 7,5; Apetzaguia 6 (17′ st Mandorino 6), Mastronunzio 7 (47′ st Cardoso sv). A disp. Angiolani, Massei, Fabrizi. Allenatore Lelli 7

MONSERRA (4-1-4-1): Priori 5; Ferrero 5 (30′ st Michelangeletti sv), Panbianchi 5,5, Capitanelli 6 (27′ st Api sv), Puerini 5,5; Sdruccioli 5; Ambrosi 5,5 (41′ st Simonetti sv), Paradisi 6 (36′ st Brega sv), Manieri 5,5 (21′ st Brescini 5,5), Bittoni 6; Piccolini 7. A disp. Marchi, Lucarini.All. Moretti 6

ARBITRO: Lanzetta di Pesaro 6

RETI: 1′ Piccolini, 11′ Mastronunzio, 44′ Colombaretti, 43′ st Bartoloni.

NOTE: spettatori circa 1300 (di cui oltre 500 abbonati). Espulso al 48′ st Cesaroni per fallo di reazione. Ammoniti Bittoni, Rossi, Sdruccioli. Corner 8-2. Recuperi 6′ (1′ pt – 5′ st)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X