facebook rss

‘Un filosofo al cinema’, quattro pellicole
per focalizzare le dinamiche umane

CHIARAVALLE - Dal 22 novembre al teatro Valle torna la rassegna sulla settima arte che quest'anno si è raccordata alle tematiche del festival dorico Kum!
giovedì 16 novembre 2017 - Ore 14:05
Print Friendly, PDF & Email

Il Teatro Valle di Chiaravalle

Nell’ambito della programmazione 2017-18 “Città più bella”, il Comune di Chiaravalle organizza la III edizione di “Un filosofo al cinema – Quando i film aiutano a pensare”, in programma al Teatro Valle per quattro mercoledì consecutivi dal 22 novembre al 13 dicembre, alle ore 21 e con ingresso gratuito. «Ultima nata tra le cine-rassegne che costellano l’annata culturale chiaravallese – sottolinea l’assessore Francesco Favi, promotore dell’iniziativa – “Un filosofo al cinema” è presto cresciuta nella capacità di mettere in movimento idee e persone, di collegare la visione dei film a determinate visioni del mondo, di leggere le dinamiche umane di oggi e di sempre attraverso la lente della settima arte. Non a caso quest’anno la rassegna avrà un valore aggiunto rispetto alle precedenti edizioni, ovvero un raccordo tematico con “Kum!”: l’importante festival che – sotto la direzione scientifica di Massimo Recalcati – si è tenuto alla Mole di Ancona dal 10 al 12 novembre, attirando la presenza, l’interesse e l’entusiasmo di migliaia di persone».

Grazie ad un accordo tra i Comuni di Ancona e Chiaravalle e gli organizzatori di “Kum!”, i temi del festival – quello generale della cura e quello specifico dell’ingovernabile – attraversano in sottotraccia anche la scelta dei quattro film di “Un filosofo al cinema” (“Il sospetto” il 22 novembre, “Ferro 3” il 29 novembre, “La bella gente” il 6 dicembre e “Room” il 13 dicembre) e l’interpretazione che ne offriranno i curatori (rispettivamente Gabriele Costa, Alessandra Marcuccini, Pino Pitasi e Giampaolo Paticchio). In particolare la terza serata sarà condotta da un membro del consiglio nazionale di Jonas Onlus, un’associazione di psicanalisti fondata nel 2003 da Recalcati; associazione che di “Kum!” è un prezioso segmento operativo. (info: Servizio Politiche Giovanili – 071.9499295 ufficiopolitichegiovanili@comune.chiaravalle.an.it)

IL PROGRAMMA

mercoledì 22 novembre – ore 21

IL SOSPETTO

[Jagten]

di Thomas Vinterberg

con Mads Mikkelsen, Thomas Bo Larsen, Annika Wedderkopp

(Danimarca 2012, 115 min.)

In una cittadina della Danimarca, a ridosso di un bosco dove gli uomini rinsaldano il loro legame attraverso l’antica pratica della caccia (ed è proprio “caccia” il significato del titolo originale del film), la comunità si fonda sulla ripetizione ciclica di riti di rinnovamento, di passaggio, di accoglienza, nella condivisione degli spazi domestici e dei luoghi della vita pubblica. Ma un giorno l’apparente tranquillità viene infranta da una terribile rivelazione da parte di una bambina, che porta alla luce un grumo taciuto di paura, angoscia e rabbia. Ad esserne travolto è il maestro d’asilo Lucas, chiamato dalla sua gente – proprio mentre tenta di ricomporre la sua vita dopo un matrimonio fallimentare – ad ospitare una seconda natura: quella del mostro della porta accanto.

a cura di GABRIELE COSTA

 

mercoledì 29 novembre – ore 21

FERRO 3 – LA CASA VUOTA

[Bin-Jip]

di Kim Ki-duk

con Lee Seung-yeon, Lee Hyun-kyoon, Kwon Hyuk-ho

(Corea del Sud 2004, 90 min.)

Tae-suk ha la consuetudine di entrare nelle case che sa essere vuote. Qui non ruba, mangia quello che trova, usa il bagno e la camera da letto, ripara orologi, radio o bilance che non funzionano, fa il bucato e lascia tutto in ordine. Quando il giovane entra nella casa che crede vuota di Sun-Hwa, giovane donna vittima di un marito violento, lei è lì. Nasce così l’incontro tra due solitudini, che trovano la forza della fuga e che poi affrontano il dramma di essere costrette alla separazione. Nel racconto, carico di fascino e poesia, la dimensione fisica e quella metafisica si mescolano fino all’epilogo, nella bellezza delle immagini e nella potenza del silenzio.

Leone d’Argento – Premio Speciale per la Regia alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2004.

a cura di ALESSANDRA MARCUCCINI

mercoledì 6 dicembre – ore 21

LA BELLA GENTE

di Ivano De Matteo

con Monica Guerritore, Antonio Catania, Elio Germano

(Italia 2009, 98 min.)

Chiaravalle

Lungo il tragitto per la loro villa in campagna, Susanna e Alfredo scorgono sul ciglio della strada Nadja, una ragazza ucraina costretta a prostituirsi sotto lo sfruttamento di un violento aguzzino. Mossa da un istinto materno e da quegli ideali di giustizia sociale che l’hanno sempre ispirata permettendole di realizzarsi come psicologa in un centro di assistenza per donne maltrattate, Susanna decide di portare la ragazza nella propria casa, offrendole protezione e sostegno economico. Malgrado le iniziali diffidenze, Nadja si abbandona alla fiducia verso i suoi benefattori e conosce sempre più da vicino la “bella gente” che ora la circonda. Ma è proprio quando si varcano gli spazi più intimi e si toccano gli affetti personali che emerge la distanza tra ciò che si vorrebbe essere e ciò che si è realmente.

a cura di PINO PITASI in collaborazione con il festival  Kum! – Curare, Educare, Governare

mercoledì 13 dicembre – ore 21

ROOM

di Lenny Abrahamson

con Brie Larson, Jacob Tremblay, Joan Allen

(Irlanda 2015, 113 min.)

Il piccolo Jack viene accudito dalla sua giovanissima e amorevole madre, che lo ricopre d’affetto e passa con lui tutto il tempo. Giochi e racconti scandiscono le loro giornate, che si svolgono in uno spazio ristretto e sempre uguale. L’angolo di un tavolino, il lembo di una coperta, un lavandino, un armadio, un piccolo lucernaio: nella stanza dove vivono, anche il più piccolo oggetto e dettaglio assume una presenza vivida. Eppure la vita così ordinaria e isolata dei due, scandita dallo scorrere invadente delle immagini in un televisore e variata solo dalle visite di un certo Old Nick, è tutt’altro che normale; la loro è una tragica condizione e il bambino non ne è consapevole. Quando Jack compie cinque anni, la mamma decide che è il momento per lui di aprire gli occhi e lo sorprende con una sconvolgente rivelazione.

a cura di GIAMPAOLO PATICCHIO

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X