facebook rss

Crisi del Fabrianese
FdI e LN chiedono la zona franca

FABRIANO - La coalizione di destra chiede alla Regione l'istituzione di una zona defiscalizzata per la ripresa del territorio
domenica 19 Novembre 2017 - Ore 12:47
Print Friendly, PDF & Email

Vincenzo Scattolini

 

Crisi del Fabrianese, dopo l’interrogazione di qualche giorno fa del consigliere regionale Lega Nord Sandro Zaffiri sulla crisi delle cartiere Miliani-Fedrigoni, la Lega Nord Fabriano rilancia chiedendo una zona defiscalizzata per la ripresa del territorio. All’ultimo incontro tra capigruppo, sindacati e amministrazione comunale, è stato ribadito il documento approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Fabriano su proposta di Fabriano Progressista da sottoporre anche ai Sindaci dei Comuni dell’Ambito (Sassoferrato, Genga, Cerreto d’Esi e Serra S. Quirico), per promuovere un tavolo regionale sul tema lavoro. Ma la coalizione Lega e FdI fabrianese con il capogruppo Vincenzo Scattolini solleva dubbi sull’utilità del tavolo. A ciò, sostengono gli attivisti di LN di Fabriano, “vogliamo ovviare proponendo il riconoscimento di una zona franca”. “La zona franca è un ambito territoriale di dimensione prestabilita, dove si concentrano programmi di defiscalizzazione e decontribuzione rivolti alle imprese, attività commerciali e lavoro dipendente. Una proposta a cui stiamo lavorando per presentarla entro breve tempo e per la quale stiamo tenendo degli incontri con esperti del settore.” La Lega spinge per il riconoscimento di una zona franca.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X