facebook rss

Precari della sanità,
sì alla stabilizzazione
Talevi (Cisl): «Oltre mille nell’Asur»

LAVORO – Pubblicata la circolare del Ministro, il sindacato lancia l'appello: “La Regione proceda velocemente con le assunzioni”. Quasi la metà di tutti i precari della sanità regionale sono concentrati nell'Area Vasta 2 di Ancona
sabato 25 Novembre 2017 - Ore 17:46
Print Friendly, PDF & Email

 

Precari della sanità, la firma da parte del ministro Madia della circolare ministeriale del 24 novembre scorso permette alla Regione di velocizzare, dal 2018, il percorso di stabilizzazione dei tanti precari nell’Asur che da anni permettono il mantenimento dei servizi ai cittadini. La metà di questi precari sono concentrati nell’Area Vasta 2 di Ancona. “Si tratta di 1.235 tempi determinati (178 Area Vasta 1, 635 Area Vasta 2, 113 Area Vasta 3, 136 Area Vasta 4, 173 Area vasta 5 ), a cui vanno aggiunti 115 collaboratori coordinati e continuativi, che ora potranno essere assunti a tempo indeterminato, o direttamente qualora abbiano espletato un concorso pubblico per titoli oppure per esami, o tramite procedure concorsuali con riserva del 50% dei posti disponibili” commenta il segretario regionale Cisl Luca Talevi.

Il segretario regionale Fp-Cisl Marche, Luca Talevi

“Da questo momento Regione ed Asur non hanno piu’ alibi. Si deve velocizzare il piano di stabilizzazioni, previsto dalla delibera di Giunta 247/2016, ed implementarlo con le unità operative ora rientranti nella riforma Madia. La Cisl vigilerà affinché tale circolare venga recepita nel più breve tempo possibile” conclude Talevi.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X