facebook rss

Sfilano il bancomat a un’anziana
e le spillano 7 mila euro:
nei guai una colf e il suo compagno

ANCONA - Sui fatti di cui si sarebbe resa protagonista la coppia, la procura ha da poco chiuso le indagini. La donna, assunta come domestica dalla vittima, avrebbe avuto il compito di sfilarle la tessera, mentre il compagno quello di prelevare i soldi agli sportelli bancari
Print Friendly, PDF & Email

Il tribunale

 

Avrebbero rubato 7 mila euro a un’anziana svuotandole il bancomat: coppia falconarese nel mirino della procura. È stato inviato pochi giorni fa l’avviso di conclusione delle indagini all’avvocato dei due presunti ladri, lei 58 anni e lui 48, che nel giro di pochi mesi si sarebbero approfittati del rapporto di fiducia instaurato con un’ultraottantenne di Collemarino per spillarle i soldi. Le indagini che hanno portato al vaglio del pm Paolo Gubinelli la posizione della coppia erano partite all’inizio del 2017, dopo la denuncia sporta dalla vecchietta, accortasi con l’estratto conto di un buco di 7 mila euro. Secondo quanto ricostruito, sarebbe stata la 58enne ad appropriarsi furtivamente del bancomat, dopo essere stata assunta come colf dall’anziana. Avendo confidenza con la proprietaria di casa e frequentando quasi ogni giorno il suo appartamento, sarebbe stato per lei un gioco da ragazzi venire in possesso della carta di credito e dei codici per prelevare soldi dagli sportelli automatici della zona. Sarebbe stato questo lo schema utilizzato dalla coppia: mentre la donna era in casa con l’anziana, avrebbe messo le mani sulla carta per poi farla cadere nelle mani del compagno, molto spesso in attesa sotto la finestra del palazzo per ricevere la tessera e dare il via ai prelievi. Con il bancomat, la coppia avrebbe anche pagato alcune spese effettuate in vari esercizi commerciali di Ancona e Falconara. Una volta usata, la carta sarebbe tornata al suo posto, come se nulla fosse accaduto. Con la denuncia, per i militari era stato piuttosto facile risalire all’identità di chi, in determinati orari e in quale sportello, aveva utilizzato il bancomat. Il pm, dopo la chiusura delle indagini, potrà decidere se archiviare le accuse oppure chiedere per la coppia il rinvio a giudizio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X