facebook rss

“Stelle del vento nelle Marche”:
l’evento che celebra il mondo della vela

SPORT - Si è svolto ieri nella sede del Coni il gala organizzato da FIV Marche che celebra tutte le figure sportive del settore. Premiati anche i giovani velisti che hanno portato il nome della regione in giro per il mondo
Print Friendly, PDF & Email

La sala Censi del Coni

 

Oltre 100 campioni e campionesse, ti tutte le età e categorie della vela si sono ritrovati ieri sera nella sede del Comitato Regionale Coni in occasione di “Stelle del Vento nelle Marche”, il gala della vela organizzato da FIV Marche in collaborazione con Studio Baldassari Comunicazione, giunto alla seconda edizione, che celebra marinai, velisti, giudici e società sportive del settore. A fare un bilancio annuale è stato il presidente del Comitato X Zona FIV – Marche, Vincenzo Graciotti. La serata è inizia con la premiazione dei giovani velisti che hanno gareggiato per i colori della regione: Ruben Ferri-Alessio Vennarini (L’Equipe), Samuele Paroncini (Optimist), Alessandro Graciotti (Windsurf), premiati da Paolo Smerchinich, vicepresidente FIV Marche che, nella prestigiose manifestazione sportiva, ha curato l’organizzazione delle regate. Oltre agli ospiti d’onore, Francesco Ettorre, presidente FIV, e Fabio Luna, presidente Coni Marche, presenti in sala tanti velisti in lizza nei campioni zonali: ben 45 atleti appartenenti a 15 classi olimpiche, propedeutiche e paraolimpiche che hanno conquistato le posizioni d’onore nelle 7 tappe del campionato regionale, svoltosi fra marzo e ottobre scorsi. “Per dare una fotografia obiettiva della comunità velica locale – ha sottolineato Graciotti – l’evento ha conferito anche quest’anno riconoscimenti importanti agli ufficiali di regata e agli allenatori”. Per questa seconda edizione, il Comitato X Zona FIV ha assegnato il titolo di Ufficiale di Regata dell’Anno a Giulio Fanini, Francesca Fanini e Nazzareno Malloni protagonisti nell’arbitraggio delle regate del Trofeo Coni. Si sono aggiudicati invece il premio “Allenatore dell’Anno” Stefano Iesari (ASD Liberi nel Vento), Romolo Emiliani (CN Sambenedettese) e Francesco Zimelli, coordinatore tecnico zonale. Il 2017 è stato un anno importante per la vela marchigiana anche a livello internazionale: dal quarto titolo iridato di Giorgia Speciale (SEF Stamura) nel Windsurf, ai due titoli mondiali altura conquistati da Renzo Grottesi su Be Wild (CV Portocivitanova) ed Ermanno Galeati su Reve de Vie (CN Sambenedettese) nelle acque di Trieste, dal titolo mondiale Laser Radial Master di un altro civitanovese, Alessio Marinelli, al secondo posto nel campionato mondiale Farr40 di Alberto Rossi (SEF Stamura) sul suo Enfant Terrible fino gli analoghi risultati di Daniele Formani (CN Falconara) con Team Andelstanken nella categoria ORC corinthian e di Michele Regolo (CV Portocivitanova) nel Platu 25, passando per il bronzo al campionato continentale Laser 4.7 di Maria Giulia Cicchinè (CV Portocivitanova) e la vittoria nella categoria Farr 280 di Piero Paniccià (CV Portocivitanova) con la sua Adriatica nella Cowes Sailing Week. I velisti delle Marche hanno fatto incetta di successi anche a livello nazionale con Federica Benvenuti Gostoli (LNI Ancona), che si è aggiudicata il primo titolo nazionale O’pen Bic della storia della vela italiana, Marco Gambelli (CN Senigallia), vincitore della Coppa AIICO sull’Optimist, Sandro Paniccià (CV Portocivitanova), campiona italiano Altura al timone di Altair 3, Irene Tari (CV Portocivitanova), argento al campionato italiano Kite Surf, specialità appena riconosciuta fra le classi olimpiche. Nella manifestazione anche  8 premi speciali, attribuiti dal Comitato X Zona a quei nostri conterranei che hanno dato in passato e nel corso dell’anno un contributo significativo non solo alla crescita del movimento velico ma dell’intera filiera della blu economy. Alla soddisfazione di Fabio Luna per la crescita del movimento velico nella regione si è unita quella di Vincenzo Graciotti che, nel salutare tutti i partecipanti, ha annunciato un progetto che lega alcuni armatori storici della vela marchigiana come Ermanno Galeati, Renzo Grottesi, Piero Paniccià e Alberto Rossi alla FIV Marche per la creazione di borse di studio da 1.500 euro, destinate al sostegno delle attività dei giovani più meritevoli affinché proseguano il loro percorso di crescita sportive dalle derive alla vela di altura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X