facebook rss

Via Castro, l’asfalto crolla
due mesi dopo i lavori

ANCONA – Il capogruppo Fi Daniele Berardinelli denuncia la beffa della strada che collega Baraccola con la frazione di Candia. “La fretta delle asfaltature elettorali fa buttare i soldi” attacca il consigliere
Print Friendly, PDF & Email

Via Castro

 

A due mesi dai lavori di asfaltatura, si riaprono le buche in via Castro, la strada che collega Baraccola con Candia. A denunciare il caso è il capogruppo Fi Daniele Berardinelli. “Purtroppo dopo le esperienze negative dei lavori stradali di asfaltatura degli ultimi mesi come, solo ad esempio, in Via Rodi, Via Ascoli Piceno, Via Rismondo ed altri, anche quelli delle ultime settimane mostrano dopo pochi giorni già tutti i difetti di un lavoro fatto non a regola d’arte e che, come avevamo facilmente previsto, dovranno essere rifatti con ulteriori spese – scrive Berardinelli -. È quello che è successo in via Castro, che oltre ad essere stata asfaltata solo a metà come tante altre strade cittadine, presenta un tappeto di asfalto posato sopra al vecchio asfalto che ha già ceduto in più parti, staccandosi, nonostante i lavori siano stati effettuati tra il 18 e il 20 ottobre scorso, neanche due mesi fa. Inoltre, un avvallamento e rigonfiamento trasversale alla strada stessa, rende pericoloso il passaggio, oltre a causare danneggiamenti agli organi meccanici delle auto. La fretta delle asfaltature elettorali della Mancinelli, effettuate sia secondo le loro stesse dichiarazioni di poco tempo fa in condizioni inidonee per le temperature esterne, sia per averle fatte addirittura durante giornate di pioggia, espongono i cittadini di Ancona al rischio di buttare soldi in quanto dovranno essere rifatte le strade che presenteranno problemi. Ancora una volta saranno i cittadini di Ancona a pagare la campagna elettorale della sindaca uscente” conclude Berardinelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X