facebook rss

Latitante, ruba un’auto e scappa:
ladro seriale arrestato dalla polizia

SENIGALLIA – L’uomo, un 26enne albanese, si era dato alla fuga a bordo di una vettura trafugata da un’azienda anconetana. È stato fermato sulla statale dagli agenti delle Volanti. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Firenze
Print Friendly, PDF & Email

Gli arnesi da scasso in possesso del ladro

 

Ruba un’auto da un’azienda anconetana e tenta la fuga: braccato e arrestato dalle Volanti del Commissariato di Senigallia. A finire in manette, ieri sera, è stato un 26enne albanese, già colpito da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Firenze per il passaggio in giudicato di una serie di condanne pregresse per reati predatori. L’uomo, clandestino sul territorio italiano, è finito a Montacuto sia per il furto dell’auto che per l’esecuzione del provvedimento emesso in Toscana. Lo straniero è stato preso nel tardo pomeriggio di ieri. Poco prima, il titolare di un’azienda anconetana aveva denunciato di aver subito il furto di una vettura dall’interno del parcheggio. È grazie al sistema di localizzazione installato sul veicolo che l’agente ha potuto rintracciare il mezzo. Ad un certo punto, è emerso che l’auto si stava spostando  nell’interno del territorio di Senigallia e, pertanto, il personale della Volanti si è portato in zona per intercettare il ladro e  bloccarlo. Il blitz è scattato a un incrocio della statale adriatica nord, quando è iniziato l’inseguimento. Dopo aver bloccato l’albanese, è stato condotto in Commissariato e sottoposto ad ulteriori accertamenti. All’interno del veicolo sono stati trovati numerosi arnesi atti allo scasso, a riprova del fatto che l’uomo fosse dedito alla commissione di furti. Oltre a risultare clandestino sul territorio nazionale, ai danni del 26enne è spuntato l’ordine di carcerazione emesso dalla procura  di Firenze. Per l’uomo, si sono finalmente aperte le porte del carcere. La misura restrittiva è stata convalidata questa mattina dal giudice.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page