facebook rss

L’Ancona non si ferma più:
contro Castelferretti è goleada

CALCIO PRIMA CATEGORIA – Nel turno infrasettimanale finisce 6 a 0 per i biancorossi, che mantengono il vantaggio di 10 punti sulle inseguitrici in classifica
mercoledì 20 Dicembre 2017 - Ore 18:52
Print Friendly, PDF & Email

 

di Giuseppe Giannini

Festa del gol allo stadio Fioretti di Castelferretti. Il turno infrasettimanale tra Anconitana e Castelfrettese finisce in goleada. I dorici proseguono nel filotto di vittorie centrando la decima consecutiva che consolida la vetta della classifica con dieci punti di vantaggio sulle altre. Una voragine considerando che l’Ancona continua a crescere lasciando comunque intravedere grossi margini di miglioramento. Apre le danze Apetzeguia che interrompe il digiuno con una doppietta. Sempre nel primo tempo va in gol anche Massei, per la prima volta nell’undici titolare. In avvio di ripresa arriva la rete Storani, la seconda consecutiva, e a mezz’ora dal termine quella di Cesaroni. Nel finale completa l’impresa il solito Mastronunzio che fissa il risultato sul tennistico 6 a 0. Il 15esimo centro stagionale della Vipera che, anche dopo essere diventato il bomber più prolifico di sempre con la maglia biancorossa, ha ancora voglia di mordere. La seconda gara del trittico di tre match in sette giorni impone a Lelli il turn over. Obbligata l’assenza di Marengo dopo il rosso di domenica col Montemarciano. Concede una giornata di riposo invece a Colombaretti e lancia al centro della difesa la coppia Della Spoletina-Rossi, con Brasili e Cesaroni sugli esterni. In mezzo Mandorino e Massei sono le mezzali con Strano al centro. Davanti confermato il tridente Storani-Mastronunzio-Apetzeguia. È proprio il cubano a spezzare l’equilibrio e a sbloccarsi dopo quasi un mese di astinenza. Apetzeguia non segnava infatti dal 26 novembre quando aveva firmato il suo settimo centro personale nel rotondo 4-0 con l’Osimo Stazione. Ma con una splendida doppietta torna al gol e mette subito il match in discesa per gli ospiti. Prima sfrutta una verticalizzazione di Strano, scambia col Mastro e sigla in diagonale il gol del vantaggio dopo 180 secondi di gioco. Mentre al 16′ in acrobazia manda la sfera in porta con la complicità della traversa. Poi mette lo zampino anche sul terzo gol nobilitando il recupero di Rossi in area avversaria e apparecchiando per Massei che in girata spedisce alle spalle del portiere Marziani (20′). In avvio della seconda frazione arriva anche il gol di Storani che domenica ha rotto il ghiaccio dal dischetto su generosa concessione del Capitano. Al Mastro era ‘bastato’ entrare nella hall off fame dorica col gol numero 72 in maglia biancorossa. E anche contro la Castelfrettese deve ringraziare la Vipera che con una sponda nei sedici metri dei locali gli offre una palla d’oro. L’attaccante umbro disegna un diagonale velenoso e insacca il gol dello 0-4 al 3′ del secondo tempo. La squadra di Lelli insiste e al 20′ Cesaroni, in mischia, trova la deviazione vincente sotto porta. E alla fine per rendere la giornata perfetta arriva anche il gol di Mastronunzio, sempre più leader della squadra è uomo simbolo di questa rinascita targata Marconi, che su corner brucia tutti e deposita in rete da due passi fissando il risultato sullo 0-6.

CASTELFRETTESE 0

ANCONITANA 6

CASTELFRETTESE (4-3-3): Marziani 5; Giacometti 5 (8’st Campanile 5), Papa 5 (29’st Ferretti sv), Principi 5, Quercetti 5; Amagliani 5,5, Fratesi 5,5, Capotondo 5,5 (29’st Eusebi sv); Shqefanaku 5 (1’st Gabrielli), Palloni 5,5(21’st Guarino), Lazzarini 6. A disp. Cremonesi, Boria.
All. Catani 5,5

ANCONITANA (4-3-3): Lori 6,5; Brasili 6,5, Della Spoletina 6,5, Rossi 7, Cesaroni 7; Massei 7 (25’st Polenta 6), Strano 6,5 (38’st Fabrizi sv), Mandorino 6,5; Storani 7 (31’st Fernandes Cardoso 6), Mastronunzio 7, Apezteguia 7,5 (34’st Pucci sv). A disp. Ruspantini, Colombaretti.

All. Lelli 7,5

ARBITRO: Belli di Pesaro 6

RETI: 3’ e 16’ Apezteguia, 20’ Massei, 3’st Storani, 20’st Cesaroni, 46’st Mastronunzio.

NOTE: spettatori 450 circa; ammonito Papa; recupero 4′ (0’pt e 4’st).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X