facebook rss

Tris contro Belvedere,
l’Anconitana vola a più 13

CALCIO PRIMA CATEGORIA – I biancorossi archiviano anche la quindicesima giornata con un secco 3 a 0 e si impongono come campioni di inverno del girone B. Osimo Stazione cade in casa col Falconara e vede aumentare il distacco dalla capolista. Fuori dal campo, si registra il passaggio di David Miani all'Aquila, dopo il crac dell'Ancona 1905
sabato 23 Dicembre 2017 - Ore 19:28
Print Friendly, PDF & Email

Apezteguia festeggia il gol dell’1 a 0

 

di Giuseppe Giannini

L’Anconitana vince 3-0 contro il Belvedere e guadagna altre tre lunghezze sulle inseguitrici. Ora sono 13 i punti di vantaggio che la separano dall’Osimo Stazione caduto in casa col Falconara (1-3 il finale). E cosi il titolo di campioni d’inverno messo sotto l’albero già nel tennistico turno infrasettimanale con la Castelfrettese assume una sapore anche più dolce. E tutto fa pensare che solo un harakiri della squadra di Lelli può compromettere la vittoria del campionato. Una categoria che sta stretta all’Ancona che inanella l’undicesima vittoria consecutiva e mette in mostra numeri impressionanti. 44 gol fatti e solo 5 subiti, che valgono miglior attacco e miglior difesa del torneo. 15 centri personali per Mastronunzio entrato nella storia come miglior bomber di sempre dei dorici a quota 73 gol. Altri 10 ne ha segnati il cubano Apetzeguia. Tre consecutivi Storani, uno degli ultimi arrivati. E anche se nell’ultima uscita dell’anno la Vipera non va a segno, veste i panni di assist man. In avvio di gara prolunga di testa il corner di Mandorino per l’incornata di Apetzeguia che sblocca il match. Al rientro dagli spogliatoi serve a Pucci la palla del raddoppio. In mezzo c’è il legno centrato a porta semivuota e tanto lavoro per i compagni. In generale la squadra di Lelli gioca sul velluto, vincendo tutti i duelli individuali, costruendo col 4-3-3 che il mister le ha cucito addosso tante occasioni da gol. Con maggior cinismo anche contro il Belvedere sarebbe stata goleada. E invece dopo il gol di Apetzeguia siglato al 8′ il risultato resta aperto per tutto il primo tempo. Non la partita però. Si gioca infatti ad una sola porta. E al 13′ è il palo a negare la gioia a Mastronunzio. Su incursione di Apetzeguia in area la sfera arriva al capitano che sbaglia un gol già fatto. Al 27′ e invece la traversa a salvare gli ospiti. Sempre su di uno spunto  dell’attaccante cubano che di testa serve Storani la cui girata si stampa sul legno. L 33′ invece il merito va tutto al portiere che d’istinto si supera su conclusione ravvicinata di Apetzeguia. Il cubano è imprendibile ma deve fermarsi per problemi fisici e lascia il campo a fine della prima frazione. Dentro Pucci che in avvio di ripresa ripaga la fiducia del mister. Mastronunzio guadagna il fondo e da destra serve un cioccolatino al giovane attaccante che resta freddo e spinge in porta il pallone. L’Ancona insiste ma senza strafare. Poi però al 37′ Storani tira fuori dal cilindro un gol da livello superiore. Col portiere in uscita si esibisce in un morbido pallonetto che si infila sotto la traversa. Giocata importante per uno degli acquisti del mercato invernale. Terzo gol in tre partite per un giocatore che sembra destinato a salire in alto. L’auspicio è che possa farlo con l’Anconitana. E allora anche se si è ripartiti dalla prima categoria tutto fa pensare che questo possa essere un Natale sereno per i tifosi dell’Ancona. Lo sarà sicuramente un po’ meno quello dei tifosi dell’Aquila che hanno già ricevuto un pacco. David Miani che è stato timoniere dell’ultimo crac biancorosso è il nuovo amministratore del club del capoluogo abruzzese che milita in serie D. La proprietà avrebbe accumulato circa un milione di euro di debiti e l’ex dirigente biancorosso tenterà il salvataggio. Auguri!

US ANCONITANA 3

BELVEDERE 0

ANCONITANA (4-3-3): Lori sv; Brasili 6 (1’st Cesaroni 6), Colombaretti 6,5 (37’st Polenta sv), Rossi 6,5, Della Spoletina 6; Marengo 6,5 (34’st Massei sv), Strano 6,5, Mandorino 6,5; Storani 7,5 (36’ Fernandes Cardoso sv), Mastronunzio 6,5, Apezteguia 7,5 (35’pt Pucci 6,5). A disp. Ruspantini, Fabrizi.

All. Lelli 7

BELVEDERE (3-5-1-1): Moreschi 6,5 (19’st Fortuna 6); Francescangeli 5,5, Balleello 5,5 (28’st Avaltroni sv), Coltorti; Ferretti, Mazzoli, Francesco Romagnoli (1’st Diego Romagnoli), Alessio Togni (19’st Civenti), Spezie; Birarelli; Ferrante (38’st Belardinelli). (A disp. Bartolucci, Federici). All. Lorenzo Togni.

ARBITRO: Antonelli di Macerata.

RETI: 7’pt Apezteguia, 6’st Pucci, 28’st Storani.

NOTE: giornata mite e soleggiata; terreno in perfette condizioni; ammoniti Coltorti e Brasili; recupero 1’pt e 2’st; spettatori 900 circa, di cui 254 paganti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X