facebook rss

Rompe la vetrina di
un negozio e tenta di
fuggire con la cassa: arrestato

ANCONA – A finire in manette è stato un 36enne di origine tunisina che la scorsa notte ha tentato di appropriarsi di 150 euro contenuti nella cassa di un alimentari di via Vinicio Rossi. C’era entrato dopo aver infranto il vetro con un paletto di ferro sradicato dall’asfalto
mercoledì 27 Dicembre 2017 - Ore 13:48
Print Friendly, PDF & Email

La vetrina infranta del negozio di via Rossi

 

Prima ha sradicato un paletto di ferro da terra, poi lo ha utilizzato per rompere il vetro di un negozio, ferendosi alla mano con i frammenti. Una volta dentro, ha preso la cassa – contenente 150 euro – e ha tentato la fuga. Ma i carabinieri del nucleo radiomobile gli hanno sbarrato la strada, arrestandolo. In manette, la notte appena trascorsa, è finito un tunisino di 36 anni. I militari lo hanno pizzicato mentre, nonostante una profonda ferita alla mano, tentava la fuga con la cassa dopo averla rubata da un alimentari di via Vinicio Rossi, al Piano.

È successo tutto attorno alle 2.30. Sono stati i residenti a chiamare il 112, allarmati dai rumori che provenivano dall’attività commerciale, gestita da un marocchino. Poco prima, il 36enne aveva infranto la vetrina con un paletto di ferro estrapolato dall’asfalto. Nel rompere il vetro, però, l’uomo si è ferito con alcuni frammenti che gli hanno provocato una lesione alla mano. Nonostante il sangue, il ladro è entrato dentro e ha messo mano al registratore di cassa. La precipitosa fuga si è arrestata dopo pochi secondi. Per lui è scattato l’arresto per furto aggravato  e false attestazioni a pubblico ufficiale.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X