facebook rss

Città di Falconara,
al PalaBadiali vince il Kick Off
ma il risultato è sub judice

CALCIO A 5 FEMMINILE SERIE A ELITE - In casa delle citizens, le avversarie si impongono per 5-7 in una gara giocata fino all'ultimo. Nonostante il risultato del campo, il Cdf ha annunciato un ricorso per presunte irregolarità contenute nella distinta della squadra ospite
lunedì 15 Gennaio 2018 - Ore 18:21
Print Friendly, PDF & Email

Un’immagine del match

 

Dodici gol, emozioni a non finire al PalaBadiali e una prova generosa del Città di Falconara che però non frutta punti al cospetto delle milanesi del Kick Off, al momento quarta forza del campionato di Serie A. Capitan Luciani e compagne reagiscono e ci provano fino all’ultimo ma alla sirena finale sono le avversarie a esultare per 5-7. Il risultato della gara è tuttavia sub judice. La società falconarese ha infatti annunciato ricorso per irregolarità relative al mancato rispetto del numero delle formate in Italia, previsto dal regolamento del campionato, nella distinta del Kick Off.

LA CRONACA. Dopo i primi minuti di studio, un’occasione per parte con Luciani e Belli, arriva il vantaggio delle lombarde. La spagnola Nona parte in percussione centrale, approfitta di una sbavatura della difesa citizens trovando spazio per concludere e battere Brugnoni. Nemmeno il tempo di esultare che la brasiliana Shai rimette in pari la situazione con un bel diagonale. A quel punto Milano mette la quarta. Nona scende sulla sinistra e in diagonale lascia Brugnoni di stucco. L’1-3 lo realizza Atz su punizione dalla distanza mentre al 18′ Viera trova il corridoio giusto per Belli che d’esterno fa carambolare la palla sul palo e poi in rete alle spalle di Brugnoni. Triplo svantaggio che non piega le Citizens. Non passa un minuto che Luciani lancia un missile, Pecoraro para ma non trattiene, Marcella ha tutto il tempo per aggiustarsi la palla e depositare nel sacco. Anche nella ripresa lo spettacolo non manca. Nona firma la tripletta personale andando addirittura a dribblare Brugnoni. All’11’ nuovo allungo a firma Atz e ancora falconaresi in gol con Pascual, al rientro dopo un lungo infortunio, finalizzando con un diagonale millimetrico l’azione insistita sulla fascia. Mister Neri prova con Marcella quinto di movimento ma al 15′ arriva la settima rete delle milanesi: Viera, spalle alla porta in area, appoggia comoda per l’accorrente Belli che non sbaglia. Finita qui? No. L’ultimo acuto falconarese parte dai piedi di Marcella per Lidu che, al centro dell’area, col tacco, manda fuori causa Pecoraro.  Triplice fischio, tutte sotto la doccia. La sirena finale di questo match, tuttavia, sarà quella della giustizia sportiva.  «Abbiamo giocato contro una squadra veramente forte, che non ti perdona nulla. Un quintetto da scudetto – commenta mister Neri – Abbiamo il grosso rammarico perché alcuni gol sono venuti da nostri errori e a squadre un vantaggio del genere non lo puoi dare. Abbiamo ribattuto colpo su colpo e ce la potevamo giocare. Il settimo gol ci ha tagliato un po’ le gambe. Abbiamo bisogno di giocare partite di questo livello ma cercando di vincere non solo di giocare alla pari. Adesso andiamo a Cagliari, un campo davvero ostico. L’ottimismo c’è ma i punti vanno fatti. Ci può essere euforia perché abbiamo fatto una bella partita ma è anche vero che quando i ritmi si sono alzati siamo stati puniti». Per capitan Luciani, pur uscendo a testa alta, però «una sconfitta è una sconfitta. Non ci si può accontentare di zero punti. Vero che stiamo facendo passi in avanti ma c’è sempre qualche errore che ci impedisce di fare risultato con le squadre più forti. Dall’inizio abbiamo fatto passi enormi ma possiamo ancora migliorare. Fare 5 gol a una squadra come Milano non è cosa da poco ma abbiamo subito reti su accorgimenti che il mister c’aveva preparato ad affrontare e questo non va bene. Cagliari? Loro sono molto forti ma mi aspetto di fare punti ma noi dobbiamo puntare al passo in avanti che ci manca».

TABELLINO Città di Falconara 5 – Kick Off 7

Città di Falconara: Brugnoni, Lidu, Shai, Luciani, Rocio, Scaloni, Pascual, Nicolini, Rossi, Marcella, Bernotti. All. Neri.

Kick Off: Pecoraro, Guti, Atz, Vieira, Nona, Pernazza, Pesenti, Perruzza, Ferrario, Belli, Zacchetti. All. Russo.

Arbitri: Di Luigi e Di Filippo (Teramo). Crono: Barucca (Ancona).

Reti: 10’18” p.t. Nona (K), 11’09” Shai (F), 11’40” Nona (K), 13’19” Atz (K), 18’03” Belli (K), 18’56” Marcella (F); 0’56” s.t. Nona (K), 3’19” Luciani (F), 11’48” Atz (K), 13’57” Pascual (F), 15’35” Belli (K), 16’51” Lidu (F).

Note: ammonita Nona (K).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X