facebook rss

Auto come ariete per rubare
nella sala giochi: il proprietario
mette in fuga tre incappucciati

OSIMO - L'Audi, rubata e intestata a un uomo di Venarotta, è rimasta incastrata nella saracinesca del locale di Osimo Stazione dopo che la banda si è dileguata a piedi sulla Statale 16. Il proprietario era ancora dentro per ultimare i conti della giornata
martedì 30 Gennaio 2018 - Ore 15:05
Print Friendly, PDF & Email

Tentano il colpo sfondando la saracinesca semi-abbassata della sala slot sulla Statale 16 di Osimo Stazione, ma il proprietario è ancora dentro, impegnato a fare conti, e mette in fuga i tre banditi incappucciati. E’ successo stanotte dopo le 2 e dopo il fallimento al terzetto di sconosciuti non è rimasto che abbandonare sul posto l’Audi utilizzata come ariete, e fuggire a piedi sulla Statale Adriatica, notato da un dipendente dell’attività che si trovava già all’esterno. La berlina, rubata e intestata a un uomo di Venarotta, è stata bloccata dalla saracinesca del locale da gioco. Il proprietario, che urlando aveva spaventato i ladri, non è riuscito ad uscire in strada, ma nel frattempo è scattato l’allarme che ha svegliato i residenti della frazione e fatto confluire sul posto il radiomobile della Compagnia carabinieri di Osimo. Negli attimi di concitazione sarebbe rimasta danneggiata soltanto una slot machine ma il bottino, ancora in fase di quantificazione, sarebbe più misero dei danni. I carabinieri stanno visionando i filmati di alcune telecamere anche private accese nella zona e non escludono la presenza di un quarto complice che attendeva la banda a distanza, su un’auto ‘pulita’ organizzata per la fuga. Le indagini stanno inoltre cercando di mettere a fuoco se i tre uomini dal volto coperto da un passamontagna siano gli stessi che, domenica sera, hanno rubato una vettura all’autofficina Giacchetta a Padiglione di Osimo.

Colpo serale in autofficina È tornata in azione la banda che ruba auto

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X