facebook rss

“Bianconeri Legend”:
maglie ufficiali all’asta
per sostenere Unicam

EVENTO - David Trezeguet, Marco Tardelli, Fabrizio Ravanelli, Stefano Tacconi, Moreno Torricelli, Ivano Bonetti e Mark Juliano saranno ospiti della serata a Monsano durante la quale si raccoglieranno fondi per il progetto fenice del Rotary che sostiene l'Ateneo
Print Friendly, PDF & Email

Fabrizio Ravanelli a Macerata lo scorso ottobre

La Juventus, e le leggende della sua lunga e vincente storia, da David Trezeguet a Marco Tardelli, da Fabrizio Ravanelli a Stefano Tacconi, da Moreno Torricelli a Ivano Bonetti e Mark Juliano, ospiti di una serata evento, “Bianconeri Legend”, utile non solo a sognare e discutere di grande calcio ma anche e soprattutto a portare un contributo alla rinascita delle aree del centro Italia colpite dai sismi del 2016 e a tenere alta l’attenzione sulla volontà di ripartire di popolazioni e imprese. Al centro di “Bianconeri Legend”, conviviale che alla presenza di importanti personaggi del mondo imprenditoriale e dell’informazione nazionale sarà ospitata martedì 13 marzo dalle 18,30 al Paradise di Monsano, ci sarà infatti l’asta benefica delle maglie da gioco ufficiali della FC Juventus, autografate dai giocatori della prima squadra bianconera. Così come è stato deciso dal comitato organizzatore di “Bianconeri Legend”, il ricavato dell’asta sarà destinato a sostenere il progetto “Rotary Fenice” in favore dell’Università di Camerino. Partners del progetto il ‘’Distretto Rotary 2090” nella persona del governatore Valerio Borzacchini, l’Universita’ Unicam di Camerino e l’Associazione “I Prodotti Nobili Marchigiani Italiani”, con il suo presidente Mario Civerchia, che molto si è speso per questo evento.

Al centro del progetto dell’evento “Bianconeri Legend”, la testimonianza del professor Claudio Pettinari, Rettore dell’Università di Camerino: «Che sotto la mia veste di Rettore dell’ateneo di Camerino batta un cuore bianconero in questo caso è importante. Perché quel “fino alla fine” scelto come motto per il nostro glorioso Club dal presidente Andrea Agnelli, è in realtà una filosofia di vita. E non nascondo che nei giorni terribili del terremoto ma soprattutto ora, nel lungo e faticoso processo di avvio della ricostruzione, mi è spesso venuto in mente il “fino alla fine” che caratterizza tante delle partite per le quali mi sono emozionato. Per questo ringrazio il presidente Agnelli, che si è subito dimostrato pronto a stare vicino alla nostra iniziativa permettendo la partecipazione ufficiale della società bianconera e di personaggi del calibro di David Trezeguet».

Ricorda il professor Pettinari: «La nostra partita all’Università di Camerino è arrivata al primo tempo. Perché tanto è stato l’impegno messo in campo da quei giorni tragici e è stato motivo di particolare orgoglio sentirci elogiare dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni che con noi ha inaugurato l’Anno Accademico. L’aver rimesso in piedi, pur tra mille difficoltà “con prontezza ed efficacia le attività di questo Ateneo che ha fama internazionale, è stato un segnale concreto e importante”. Ce lo hanno detto sia il Presidente Gentiloni sia il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ma non può bastarci, perché un’Università è figlia del suo territorio e madre della sua popolazione. Finché la ricostruzione non sarà completata, e i tempi purtroppo saranno lunghissimi, noi non considereremo conclusa la partita ma combatteremo “fino alla fine” da orgogliosi marchigiani e da bravi juventini».
Chiude  Pettinari: «Il Distretto Rotary 2090, con il progetto ‘’Fenice’’ in favore di Camerino che sarà sostenuto anche dall’asta di “Bianconeri Legend”, contribuirà a dare nuova energia e spinta al grande lavoro di ricostruzione in cui le nostre popolazioni sono impegnate. Servono fondi e la serata, con tanti campioni juventini, servirà a questo ma anche e soprattutto a dare entusiasmo e un segnale alla popolazione e agli imprenditori locali che non sono stati dimenticati dal resto dell’Italia e che i loro sforzi, tanti e faticosi, non vengono ignorati. Fino alla fine».

Oltre alle grandi glorie bianconere, ospiti dell’evento saranno il direttore di Tuttosport Paolo De Paola, Antonio Barillà de La Stampa, Matteo Dalla Vite della Gazzetta dello Sport, Guido Vaciago di Tuttosport, Luca Marchetti di Sky, il direttore del Corriere Adriatico Giancarlo Laurenzi, il Segretario Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Guido D’Ubaldo, Xavier Jacobelli e personaggi di rilievo di Confindustria, oltre a rappresentanti della società civile e del mondo dell’impresa e delle professioni, di provata e appassionata fede bianconera e tifosi appositamente selezionati. Madrina e conduttrice della serata sarà Monica Somma, giornalista e volto di Juventus Chanel. In ricordo della manifestazione sarà consegnata ai grandi calciatori testimonial della storia della Juventus una Scultura appositamente realizzata per l’evento dal notissimo scultore jesino Massimo Ippoliti.

Spiega il dottor Gabrio Filonzi, presidente del comitato organizzatore di “Bianconeri Legend”: «Da juventini e marchigiani, in una terra dove il terremoto ha lasciato segni profondi e purtroppo ancora visibili, siamo persone che non mollano mai. E per questo diventa tanto più importante che la nostra serata, nata per celebrare la storia della Juventus e di quei colori di cui siamo appassionati da sempre, contribuisca a portare attenzione e a sensibilizzare tutti sull’importanza dei lavori per la ricostruzione, riuscendo a dare concretamente una mano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X