facebook rss

Va al bar per la colazione
con la flebo nel braccio,
carabinieri al pronto soccorso

SENIGALLIA - Al rientro nella sala d'attesa il marito della donna, una 50enne di Falconara, ha scoperto che la pratica medica, durante la loro assenza, era stata chiusa e ha dato in escandescenze intimorendo i sanitari
Print Friendly, PDF & Email

Si è allontanata dal pronto soccorso con la flebo attaccata al braccio per andare a fare colazione al bar. Quando è rientrata dopo un’ora circa dal primo contato con l’infermiere del triage, non vedendola più in sala d’attesa il personale sanitario aveva chiuso la sua pratica. Il marito della donna, una 50enne di Falconara, ha dato in escandescenze. Ha cominciato a urlare, contrariato per la decisione del medico, fino a battere i pugni sulla porta della sala emergenze. E sono arrivati i carabinieri. Il personale ha infatti richiesto l’intervento dei militari per calmare l’uomo ravvisando i reati di interruzione di pubblico esercizio e danneggiamento. E’ successo ieri mattina verso le 6 al pronto soccorso dell’ospedale di Senigallia. .

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X