facebook rss

Tra Montegiorgio e Loreto
termina con la spartizione
della posta in palio

ECCELLENZA - Il testa coda di classifica si chiude sull'1-1, con il subentrato Buffarini a rispondere al vantaggio di Sbarbati. Per la capolista di Paci l'amarezza di aver sprecato il colpo del ko dal dischetto in coda al match, con Tomba a sterilizzare il tentativo di trasformazione di Albanesi
Print Friendly, PDF & Email

Montegiorgio – Loreto, le squadre in campo

MONTEGIORGIO – Pioggia e neve hanno rallentato il naturale cammino dell’Eccellenza stagionale, torneo ripartito oggi con, tra gli altri match, il testa – coda tra la capolista rossobblù di Massimo Paci ed il fanalino di coda lauretano. Ne scaturisce un 1-1, con i locali a passare in vantaggio senza trovare però il colpo del definitivo ko sugli ospiti, con il merito di rimanere in partita dopo aver trovato la via del pari. Senza dubbio indigesto nell’economia della gara montegiorgese il penalty parato in coda ad Albanesi. In vetta alla classifica distanze invariate ( 5 punti ) sulla prima inseguitrice Atletico Gallo Colbordolo, a pareggiare a reti inviolate in casa del Tolentino

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 1: Verdicchio, Zancocchia (72′ Ferranti), Polini, Omiccioli, Donnari, Marini, Ferretti (60′ Frinconi), Vita, Sbarbati, Albanesi, Adami (78′ Nazziconi). A diposizione: Monachesi, Di Ruscio, Del Moro, Sulpizi. All. Paci

LORETO 1: Tomba, Ciminari, Pigliacampo, Maruzzella, Morbiducci, Camilletti, Marziali (46′ Buffarini), Brugiapaglia, Garbuglia, Agostinelli (41′ Capeci), Ruzzier. A disposizione: Strappato, Scalella, Sabbatini, Petrini, Pigliacampo. All. Moriconi

ARBITRO: Grieco di Ascoli Piceno; Chirico di Ancona e Traini di Ascoli Piceno

RETI: 5′ Sbarbati, Buffarini al 55′

NOTE: Ammoniti Adami, Omiccioli, Frinconi, Morbiducci e Ruzzier. Espulso Brugiapaglia per doppio giallo; angoli 5-2

LA CRONACA

Montegiorgio schierato sul 4-4-2 con rombo di centrocampo: Omiccioli è il vertice basso a dettare i tempi, gli intermedi Ferretti e Vita con Albanesi incaricato di suggerire il tandem d’attacco incarnato dai “soliti” Adami e Sbarbati. Sul fronte opposto Loreto articolato sul 4-2-3-1, divenuto poi 4-4-1 dopo l’inferiorità numerica patita a causa del doppio giallo sventolato a Brugiapaglia.

Si parte ed è subito festa. Lancio di 3o metri sfoderato dal sinistro di Omiccioli sino al vertice dell’area grande a pescare Sbarbati, traiettoria a scendere, controllo e conclusione di potenza dell’attaccante ad incrociare per una fattura stilistica da Eurogol valsa l’1-0. La prima frazione di gara prosegue poi senza particolari emozioni, fatto salvo il cartellino rosso all’indirizzo, come affermato, all’esterno di mister Moriconi.

Nella ripresa ci sarebbero dunque tutte le premesse per mandare la sfida in ghiaccio: vantaggio domestico nel parziale e nelle forze in campo e, non da meno, il fatto di cavalcare l’inerzia della partita sull’ultima della lista. Invece, il fascino del calcio è proprio questo nel bene e nel male, mai dare nulla per scontato e passivamente inerziale. Si palesa così un nuovo efficace lancio dalla retrovie, stavolta gialloverde e dunque all’indirizzo del neo entrato Buffarini, per la realizzazione del definitivo 1-1. 

La reazione rossoblù, marchio di fabbrica dell’edizione stagionale della creatura sportiva del diesse Zeno Cesetti, non tarda ad arrivare seppur in maniera non del tutto pungente. Ecco comunque la rete di Albanesi, ma annullata per fallo di mano poi, vicino alla resa dei conti, il fallo su Frinconi (altro elemento entrato in corso d’opera) in area avversa. Dagli undici metri si presenta Albanesi, con la possibilità pertanto di incassare l’assegno da 3 punti, ma tra la teoria e la pratica si inserisce lo specialista Tomba, già noto alle cronache dell’Eccellenza per precedenti imprese simili. La parata dell’estremo ospite, tra i migliori in campo dei suoi, decreta dunque la definitiva spartizione della posta in palio.

Paolo Gaudenzi

 

Fotogallery

Foto e assistenza Massimo Rutinelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X