facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Anconitana di misura
contro San Biagio,
ora ci sono due match ball

CALCIO – Vittoria di misura dei soliti biancorossi, decide dopo 5 minuti Pucci. A meno otto turni dalla conclusione del campionato, i ragazzi di Lelli si preparano a due sfide che possono mettere il sigillo sulla promozione: prima con un galvanizzato Monserra, poi lo scontro decisivo con l'Osimo Stazione, sempre all'inseguimento a meno 14 punti
Print Friendly, PDF & Email

Anconitana San Biagio

 

di Giuseppe Giannini

L’Anconitana vince di misura contro il San Biagio e incamera altri tre punti. Partita strana quella del Del Conero. Decisa dopo cinque minuti da Pucci ma che rimane aperta fino al 90′. Resta così a -14 l’Osimo Stazione, che segna cinque reti in casa del Ponterio. Un risultato che serve a vendicare la sconfitta della scorsa settimana col Monserra che domenica attende proprio l’Anconitana. La quarta forza del torneo sta vivendo un gran momento. Ieri ha vinto sul Campo del Monsano (0-3) e proverà a infastidire anche i biancorossi. Che dopo lo scontro vinto con la terza in classifica San Biagio hanno altre due partite chiave in questa volata finale per vincere in anticipo il campionato. Difficile mettere in discussione il trionfo dei dorici che hanno già ampiamente dimostrato di valere ben altre categorie. Ma intanto fra una settimana li attende la sfida di Monserra e fra quindici giorni il big match contro l’Osimo Stazione. Se la squadra di Lelli le vincerà entrambe andrebbe a soli dieci punti dalla vittoria matematica del torneo.

Nicola Pucci, suo il gol decisivo

Con otto gare ancora da giocare. Intanto contro il San Biagio però la gara è rimasta aperta fino al termine. Ma il risultato non è stato mai veramente in bilico. Gli ospiti sono partiti male e l’Anconitana li ha travolti. Dopo cinque minuti il vantaggio firmato da Pucci in diagonale. Anche se sulla percussione di Apetzeguia che propizia il gol partita gli avversari recriminano per un presunto fallo del cubano a metà campo. Tre minuti dopo Brandoni entra alla disperata su Mastronunzio che si invola in area e lo travolge. L’arbitro decreta il penalty e ammonisce il difensore che da regolamento andava espulso. Dal dischetto va la Vipera che calcia centrale. Zenga respinge e tiene a galla il San Biagio. Che piano piano si riprende dallo choc e inizia a giocare. Alla pari, o quasi, coi biancorossi. Che al 20′ hanno un’altra grande occasione. Sempre col capitano Mastronunzio. Il bomber arpiona la sfera in area, vince un contrasto ma di sinistro calcia a lato dal cuore dell’area. Per la Vipera non è giornata. Al 24′ ci prova anche Colombaretti, di testa su corner, ma la sua conclusione si spegne di poco a lato. Anche nella ripresa dopo aver gettato il match point ai dorici mancano le forze, è un pizzico di fortuna, per chiudere la partita. Pronti via infatti e Apetzeguia si libera del suo marcatore e calcia a tu per tu con Zenga. La sfera si impenna e colpisce la traversa. Il San Biagio dal canto suo si fa vedere solo su punizione e senza mai impensierire veramente Lori. Al 25′ ci prova De Martino che controlla di petto e calcia di sinistro, abbondantemente fuori. Nel finale da sbadigli esce per infortunio Strano, tra i migliori fino a quel momento. L’auspicio è che non vada ad allungare la lunga lista degli indisponibili che accorciano la panchina dorica. Forse l’unico vero dato negativo per una Ancona che, nonostante le difficoltà di trovare stimoli in un campionato dal finale già scritto, continua a vincere.

ANCONITANA 1

SAN BIAGIO 0

ANCONITANA: Lori 6; Brasili 6,5 (19’st Cesaroni 6,5), Colombaretti 6,5, Rossi 6,5, Polenta 6,5; Strano 7 (33’st Massei 6,5), Marengo 6,5, Della Spoletina 6; Pucci 7 (46’st Fabrizi sv), Mastronunzio 6, Apezteguia 6,5 (19’st Mandorino 6). A disp. Ruspantini, Bartoloni, Fernandes Cardoso.

All. Lelli 7

SAN BIAGIO: Zenga 7; Lombardi 6 (6’st Rossini 6), Cingolani 6, Brandoni 6,5, Bevilacqua 6; Manoni 6, Tornatola 6, Mariani Primiani 6; Belloni 6, De Martino 6,5, Busilacchi 5,5 (39’st Mobili sv). A disp. Pesaresi, Socci, Strologo, Mandolini, Vincioni.

All. Caccia 6,5

ARBITRO: Nicolai di Ascoli Piceno 5,5.

RETE: 5’pt Pucci

NOTE: spettatori 800 circa, di cui 205 paganti; allontanato al 36’st il vice mister Pesaresi per proteste; all’8’pt Zenga ha parato un rigore a Mastronunzio; ammoniti Brandoni, Colombaretti, De Martino, Tornatola, Marengo e Mastronunzio; corner 4-2; recupero 1’pt e 4’st;

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X