facebook rss

Startup Grind porta ad Ancona
due ospiti d’eccezione

INIZIATIVA - La community di Google formata da giovani imprenditori e personalità intraprendenti organizza un incontro in città con Andrea Carpineti, Ceo e fondatore di Design Italian Shoes, e Simone Casciaro, Ceo e fondatore di Qoowear
lunedì 19 Marzo 2018 - Ore 19:39
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra Simone Casciaro Ceo e fondatore di Qoowear e Andrea Carpineti, Ceo e fondatore di Design Italian Shoes

 

Startup Grind, la community di Google che riunisce giovani imprenditori e personalità intraprendenti di tutto il mondo, porta ad Ancona due speakers d’eccezione per una serata di comfronto-incontro e conversazione sul tema dell’imprenditoria e dell’innovazione. Ospiti domani, martedì 20 marzo alla sede dalla Federazione Marchigiana BCC in via Sandro Totti, 11 ad Ancona, a partire dalle 18,30: Andrea Carpineti, Ceo e co-fondatore di DIS – Design Italian Shoes. Esperto in organizzazione e gestione delle risorse umane, finanza agevolata, strategia e business plan, docente di soft skills e strumenti di innovazione manageriale, è dottore di ricerca in Economia aziendale. Carpineti da sempre ha abbinato alla ricerca università l’attività professionale, innovando i sistemi organizzativi e i modelli di business delle imprese del nostro territorio. Curioso, determinato, lavora con passione per raggiungere i suoi sogni. Ama mettersi in discussione ed accettare nuove sfide. A confrontarsi con lui e con tutta la community di Startup Grind Ancona, Simone Casciaro, ingegnere industriale, Ceo e fondatore della startup hardware Qoowear che ha costruito il primo abbigliamento termico al mondo controllato da intelligenza artificiale per ambienti di lavoro estremamente freddi. Lavora su suite tecnologiche, esoscheletri e altre tecnologie hardware situate all’incrocio tra tessile intelligente e wearables/iot avanzati. Come imprenditore industriale di seconda generazione, ha trascorso più di sette anni come direttore delle pubbliche relazioni e dello sviluppo aziendale nelle attività familiari, che negli ultimi 40 anni si concentravano su: costruzioni, energia, immobiliare. Ha trascorso più di 2 anni ad aumentare le competenze nelle vendite in altre società attive nei mercati immobiliare, energetico e delle telecomunicazioni. Ha iniziato la sua prima startup all’età di 23 anni e ora è business advisor per startup fondate da talenti under 30 e con focus su AI, hardware, healtcare, blockchain & cryptovalute. Inoltre è docente di Startup Management alla Digital Combat Academy ed è Ambassador & Community Partner di Campus Party Italia. Le sue aziende hanno ottenuto una copertura accademica presso la LUISS Business School e la John Cabot University.

Nella serata di domani, focus sul percorso professionale degli speaker, da come hanno iniziato la loro carriera a dove sono arrivati, che daranno i loro suggerimenti su come fare impresa, nel pieno stile di Startup Grind, community nata in California, che organizza eventi in oltre 100 paesi del mondo per far incontrare investitori locali, innovatori, formatori ed inventori affinché possano condividere le loro esperienze ed indicare la via del successo a chi vuole affacciarsi al mondo dell’imprenditoria.

Ad intervenire, in apertura dei lavori Alessandro Petrich e Luisa Marotta rispettivamente director e co-director di Startup Grind Roma.

Il programma della serata: 18:30 check-in seguito da aperitivo a buffet «per rompere il ghiaccio e creare un’ottima occasione per fare networking. Dalle 19:30 confronto con Andrea Carpineti e Simone Casciaro ed alle 20:30 largo al dibattito per commenti.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X