facebook rss

Neve nel giorno di Primavera,
imbiancate Fabriano e la Vallesina

MALTEMPO - Risveglio nell'entroterra sotto un leggero nevischio che stamattina ha coperto le colline anche a Staffolo, Maiolati Spontini e Cupramontana. Pioggia battente e allagamenti a Senigallia e ad Ancona
mercoledì 21 Marzo 2018 - Ore 09:31
Print Friendly, PDF & Email

Stamattina spazzaneve in azione a Serrina di Fabriano

Neve a primavera e temperature da brivido rese ancora più gelide, in alcuni angoli del territorio, dal vento. Da Fabriano alla Vallesina, da Staffolo a Maiolati Spontini  e Cupramontana, stamattina, è stato per tutti un risveglio sotto un leggero nevischio che ha imbiancato le colline dell’entroterra. Il maltempo, annunciato e previsto da giorni, ha creato comunque alcun disagi al traffico nell’ora di punta di entrata al lavoro e nelle scuole. Nelle frazioni più in quota di Fabriano, sono passati gli spazzaneve per rendere transitabile la rete stradale di collegamento. Nel tam tam virtuale la sorpresa per la neve è stata raccontata da tante foto di paesaggi, strade, terrazze e auto coperte da un leggero manto bianco che hanno alimentato commenti e dibattito social. Ad Ancona è stato segnalato un allagamento nella zona della frana Barduzzi, mentre anche nell’hinterland senigalliese, a Ostra Vetere e Corinaldo, è caduto qualche centimetro di neve. Le temperature sono in calo ovunque

A Senigallia, dove si stanno verificando abbondanti precipitazioni piovose, è stato attivato lo stato di allerta gialla diramato nella giornata di ieri dalla Protezione Civile. Già dalle prime ore del mattino sono operativi il Centro Operativo Comunale e la sala operativa. E’ costantemente monitorata su tutto il territorio la situazione dei fossi minori, mentre la Regione Marche sta monitorando il livello del fiume Misa. Al momento alcune criticità si stanno registrando su Lungomare Italia, al confine tra Marzocca e Montemarciano, dove si sono verificati alcuni allagamenti e la presenza di acqua ha reso non completamente percorribili alcune strade. Sempre a Senigallia, situazioni critiche anche nei fossi delle Cone, Cannella e su fosso del Crocefisso, dove si è registrata una fuoriuscita che ha determinato l’allagamento di strada del Crocefisso e dove è attualmente presente una squadra operativa. Sotto controllo anche il fosso della Giustizia e il fosso Sant’Angelo, che hanno livelli idrometrici accresciuti ma ancora a livello di sicurezza. Non destano particolare preoccupazione il fosso del Trocco e il fosso del Sambuco. In mattinata è rientrata l’emergenza su Lungomare Italia.

Arriva la primavera e porta la neve

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X