facebook rss

Due a zero al Ponterio, continua
la marcia Anconitana
Sabato il match ball

CALCIO – Lo scontro diretto con Osimo Stazione può chiudere il campionato con due mesi di anticipo
Print Friendly, PDF & Email

 

di Giuseppe Giannini

L’Ancona liquida anche la pratica Ponterio. Con un gol per tempo e con diverse occasioni gettate al vento, ma senza mai rischiare nulla i dorici si preparano al big match di sabato contro l’Osimo Stazione. Al Vianello di Offagna alle 16 la prima della classe va a casa della seconda, che nonostante i 14 punti di distanza continua a tenere vive le speranze. Ma in caso di vittoria dei dorici solo la matematica impedirebbe alla squadra di Lelli di festeggiare la vittoria del campionato. Intanto Mastronunzio continua a segnare. 27esimo centro stagionale per la Vipera al quale adesso con 85 gol totali in maglia biancorossa vede diventare sempre più concreta l’ipotesi di tagliare il traguardo delle cento reti. Ma per sbloccare la gara ci vuole un acuto di Storani che impreziosisce una azione in solitaria dell’esterno. E nonostante oggi non sia stata goleada non sono mai state messe in discussione le gerarchie in campo coi padroni di casa sempre padroni anche della partita. L’impressione è che Mastro e gli altri abbiano voluto dosare le forze in vista dello scontro con l’Osimo Stazione. 
Il Ponterio parte forte ma non impensierisce l’Anconitana che già al 3′ ha una occasionissima con Apetzeguia che a porta vuota si fa anticipare da un difensore. I dorici insistono e al 10′ Strano sugli sviluppi di un corner incorna sul secondo palo Angeloni respinge coi piedi e salva il risultato. Al quarto d’ora il Ponterio si fa vedere con Zandri che colpisce debole. Gli ospiti si difendono con ordine e con mestiere. Al 19′ Cantarini stende Mastronunzio e si becca un giallo più che meritato.
Al 25′ Mandorino inventa per Storani che mette in mezzo da destra. Sul palo lontano irrompe Mastronunzio ma con Angeloni fuori causa alza sopra la traversa. Vantaggio rinviato al 35′ quando Storani riceve largo a destra sulla trequarti. Palla al piede converge verso il centro evita un paio di uomini entra in area e incrocia il sinistro. Una rasoiata che il portiere riesce solo a toccare ma che si insacca in porta. Al 44′ azione corale dell’Ancona che fa viaggiare palla in ampiezza e poi va sul fondo per il traversone con Pucci. Sul rasoterra tagliato da destra Mandorino calcia al volo sul secondo palo ma il portiere devia in corner. Nella ripresa l’Anconitana riprende da dove aveva lasciato e trova subito il raddoppio. Al 2′ Mastronunzio ruba il tempo a tutti su un cross dalla destra e anticipa Angeloni in uscita. Spreca invece in contropiede al 8′ Storani che invece di servire Apetzeguia cerca la gloria personale e si fa parare il tiro da Angeloni. Al 28 Angeloni si supera su una conclusione velenosa di Pucci. Nel finale la girandola dei cambi chiude di fatto con un quarto d’ora di anticipo un match il cui risultato non è mai stato davvero in discussione.

ANCONITANA   2

PONTERIO       0

ANCONITANA (4-3-3): Lori 6; Della Spoletina 6 (31’ st Cesaroni sv), Colombaretti 7, Rossi 6,5, Polenta. 6,5; Pucci 6,5 (27’ st Massei st), Strano 6,5, Mandorino 6,5; Storani 7 (14’ st Fernandes Cardoso 6), Mastronunzio 7,5, Apezteguia 6 (20’ st Bartoloni 6). A disp. Ruspantini, Fabrizi, Marengo.

All. Lelli 7

PONTERIO (4-4-2): Angeloni 7 (28’ st Bramucci 6); Morazzini 5,5, Cantarini 5,5 (36’ st Secchiaroli sv), Censi 5,5, Santini 5,5; Solazzi 5, Alessandro Zandri 6, Canonici 6, Piangerelli 5,5 (1’ st Nobilini 5,5); Penacchini 5,5 (12’ st Giommi 5,5), Quattrini 5(9’ st Sinacori 5,5). A disp. Lauritano.

All. Tomasetti 6 (Danilo Zandri squalificato).

ARBITRO: Laura Mancini di Macerata 6

RETI: 35’ pt Storani, 2’ st Mastronunzio.

NOTE: spettatori 500 circa, di cui 104 paganti; ammonito Solazzi; corner 5-1; recupero 2’ pt e 4’ pt;

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X