facebook rss

Consigli di quartiere, ritorno
al passato: aumenteranno da 4 a 7

OSIMO - In vista del rinnovo degli organismi, oggi l'annuncio del sindaco Simone Pugnaloni, dopo che nel 2012 il voto della Sala Gialla aveva modificato il regolamento comunale dimezzandoli da 8 a 4
Print Friendly, PDF & Email

Simone Pugnaloni

A novembre del 2012, durante il mandato amministratvo del sindaco Stefano Simoncini (liste civiche), il Consiglio comunale di Osimo ha approvato il nuovo regolamento dei Consigli di quartiere riducendoli da 8 a 4. La finalità era quella di confermare la rilevanza istituzionale di questi organismi con cariche onorifiche che apportano da sempre un grande contributo per risolvere i problemi cittadini, limitandone però le spese di gestione e aprendo anche ai 16enni il voto per la scelta dei rappresentanti. Sei anni fa nel dimezzare il numero dei consigli di quartiere, quindi, la città capoluogo è stata divisa in 2 macro-aree come le frazioni e sono nati il quartiere di Osimo 1 (centro storico area nord ovest e Borgo), di Osimo 2 (centro città con i rioni S.Lucia, Fornace Fagioli e la frazione di S.Sabino), il quartiere della Valmusone (comprensivo delle frazioni di Campocavallo, Padiglione, Passatempo, S.Paterniano, Villa e Casenuove) ed il quartiere della Valle dell’Aspio (comprensivo delle frazioni di Osimo Stazione, Abbadia, S.Biagio, Aspio e S.Stefano). Ogni organismo è composto da un minimo di 15 ad un massimo di 20 rappresentanti, 2 per frazione che restano in carica 5 anni. Da qualche mese, pertanto, il mandato degli attuali consigli di quartiere è scaduto, secondo quanto stabilisce il regolamento comunale.

Oggi il sindaco Simone Pugnaloni (Pd) ha annunciato di voler tornare al passato, estendendo i consigli di quartiere da 4 a 7 per valorizzare la partecipazione democratica. “L’Amministrazione comunale promuoverà l’ampliamento del numero dei consigli di quartiere da 4 a 7. – ha annunciato il primo cittadino di Osimo – Per far sentire i nostri cittadini più protagonisti alla gestione della cosa pubblica e per rappresentare al meglio le istanze del quartiere di residenza. Con il rinnovo delle cariche dei consigli di quartiere vi sarà un rinnovato spazio per ciascuna frazione”. La proposta dovrà essere vagliata dal Consiglio comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X