facebook rss

Whirlpool, Forza Italia attacca:
“Calenda e Regione Marche latitanti,
scongiurare la chiusura”

POLITICA - Nota congiunta del senatore Andrea Cangini e del capogruppo in Consiglio regionale Jessica Marcozzi dopo l'ennesimo rinvio dell'incontro di Roma
Print Friendly, PDF & Email

Prima il 3 maggio. Poi giovedì 17. I continui rinvii del vertice di Roma presso il Ministero per lo sviluppo economico tra i dirigenti della Whirlpool e i sindacati, non hanno di certo incontrato i favori del senatore di Forza Italia Andrea Cangini e capogruppo in Consiglio regionale Jessica Marcozzi.

“Il Ministro dello Sviluppo Economico Calenda e la Regione Marche non facciano orecchie da mercante – ribadiscono Cangini e Marcozzi -. Bisogna intervenire immediatamente per scongiurare la chiusura della Whirlpool a Comunanza. Non si scherza con il lavoro e il futuro di 540 dipendenti e delle loro famiglie in un territorio, oltretutto, martoriato come quello dei Sibillini. Il Ministro e la Regione mettano fine alla loro latitanza politica e trovino una soluzione che eviti il ridimensionamento e l’eventuale delocalizzazione. Tutelino i posti di lavoro a rischio in tutte le unità produttive nazionali allo scadere del piano aziendale a fine anno e concedano la proroga degli ammortizzatori sociali.

Il futuro della Whirlpool, slitta l’incontro al Ministero: summit il 17 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X