facebook rss

Ancona e il Conero protagonisti
sulla rivista americana Wine Spectator

RICONOSCIMENTI - Le bellezze della città dorica e della riviera aprono lo speciale dedicato alle Marche dal prestigioso magazine a stelle e strisce. Il Grand Hotel Palace inserito tra i migliori alberghi della regione. Focus anche sul locale Wine Not?
giovedì 10 maggio 2018 - Ore 14:23
Print Friendly, PDF & Email

Ancona e le bellezze del Conero conquistano gli States. Il capoluogo marchigiano e le perle della riviera sono tra i protagonisti dell’ultimo numero di Wine Spectator, la prestigiosa rivista americana tra le più influenti al mondo nel settore del vino e del turismo. In tour nelle Marche per un servizio alla scoperta della regione, il reporter del noto magazine ha focalizzato l’attenzione sulla città dorica e sulla Riviera del Conero, mettendone in risalto i luoghi più caratteristici, ma anche le migliori strutture nelle quali alloggiare e i migliori ristoranti. Nella ristretta rosa degli alberghi segnalati compare il Grand Hotel Palace, nel cuore di Ancona e affacciato sul mare, di cui Wine Spectator ripercorre la storia e l’intervento di recupero che lo ha trasformato in “un boutique hotel – scrive il magazine – luminoso e  riscaldato dalla sua anima storica”. Focus anche sul Wine Not?, il locale dell’albergo concepito come luogo di incontro dov’è possibile degustare vino abbinato a inedite proposte gastronomiche. “Siamo molto orgogliosi di questo servizio che ha portato la nostra regione sotto i riflettori internazionali – afferma il titolare del Grand Hotel Palace Michele Bernetti – e che rappresenta un’importante opportunità di promuovere il turismo marchigiano all’estero”. Un’importante vetrina per Ancona e la struttura della famiglia Bernetti, anche al centro di un articolo pubblicato ieri (mercoledì 9 maggio) sul canale viaggi del quotidiano Repubblica. Il reportage della rivista statunitense, che si apre con una doppia pagina fotografica sul porto di Ancona, spazia dalle bellezze artistiche e paesaggistiche all’ospitalità. Un tributo alle Marche di cui Wine Spectator esplora le città, le spiagge, le riserve naturali, ma anche i paesaggi collinari, i borghi medioevali e rinascimentali e le ricchezze agricole.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X