facebook rss

Osimo, arriva il Giro d’Italia,
attesi più di 10mila visitatori (Video)

OSIMO - La città è pronta ad accogliere la carovana rosa e i 2500 operatori dell'organizzazione che alloggeranno in alberghi distribuiti da Senigallia a Civitanova Marche. Messo a punto un piano di sicurezza e assistenza sanitaria capillare con l'allestimento di una Potes con personale appiedato per i soccorsi in centro storico. Per chi arriva da fuori città sono previsti parcheggi stellari serviti da bus navette. Il sindaco Pugnaloni: "Chiedo scusa ai residenti del centro per i disagi, ma questo spettacolo è troppo importante: mancava da 24 anni a Osimo"
lunedì 14 maggio 2018 - Ore 17:20
Print Friendly, PDF & Email
Piano sicurezza illustrato dal vice questore Todaro, dal comandante della Pm Galassi e dal sindaco Pugnaloni

Osimo, palazzo comunale, un momento della conferenza stampa di stamattina sul Giro d’Italia

Chi vuole assistere allo spettacolo, mercoledì dovrà arrivare ad Osimo per tempo, altrimenti rischierà di perdere il suo posto in prima fila. Il Giro d’Italia è considerato alla stregua dei grandi eventi ed il dispositivo di sicurezza, pur modulare, prevede tempi serrati per accessi e movimenti di mezzi e persone. Sono attesi decine di migliaia di spettatori per il 16 e 17 maggio, almeno 10mila, basti pensare che oltre alla carovana rosa con le ammiraglie in città 2 ore prima dei ciclisti, solo 2500 persone sono al seguito dell’organizzazione Rcs. Tutti alloggeranno in alberghi di Osimo e Filottrano ma anche di Senigallia, Civitanova Marche, Macerata, Montelupone e Potenza Picena. Si farà spazio anche agli autobus di pendolari partiti da fuori regione. Perfino un gruppo di 50 canadesi in vacanza a Rimini, appassionati di ciclismo, scenderà dalla corriera a Osimo Stazione per risalire in bici pedalando fino al centro storico dove assistere all’arrivo della tappa Assisi-Osimo. Tra gli ospiti del sindaco Simone Pugnaloni è stata poi inclusa una delegazioni di Copertino, città gemellata con Osimo. “Per gli amanti del ciclismo che arrivano da fuori città o addirittura da fuori regione, il parcheggio per lasciare il proprio mezzo e salire sulle navette è a Osimo Stazione in via Agnelli, vicino all’uscita dell’A 14 – stamattina in conferenza stampa è stato l’appello del sindaco di Osimo– Altre aree di interesse della manifestazione sportiva sono l’Open Village allestito alla Sacra Famiglia e l’area sosta per i pullman sistemata in via Vescovara. Siamo pronti per il Giro d’Italia. E’ stato un bellissimo lavoro di squadra. Il Coc e l’area interforze sarà sempre attivi a palazzo comunale”.

L’ARRIVO DELLA TAPPA E LA RIPARTENZA, I SOCCORSI SANITARI– Mercoledì pomeriggio i corridori taglieranno il traguardo osimano di piazza Boccolino verso le 16-16.30, la sera, dalle 21.45 alle 23, è previsto un party con musica, gag divertenti, interviste ai campioni e distribuzione di gadget in piazza Gramsci, a Piazza Nuova. La ripartenza della tappa Osimo-Imola è invece fissata per le 12 di giovedì mattina. Attorno a questi orari è stato costruito il piano di accoglienza. La metà degli 800 parcheggi dentro le mura sono stati, per forza di cose, cancellati per garantire lo svolgimento della gara in sicurezza e per lasciare liberi gli accessi per le forze dell’ordine e i mezzi di soccorso. L’ospedale di Osimo, in questa ‘2 giorni’, lavorerà soprattutto per gli osimani e a servizio della corsa. Il pronto soccorso non riceverà emergenze-urgenze anche di pazienti incidentati sul suo territorio di competenza. dirottati dalla centrale del 118 in altre strutture ospedaliere. Per favorire l’assistenza degli abitanti del centro storico, il Comune ha studiato un percorso che prevede la presenza nei luoghi caldi della viabilità, dal Costa del Borgo a via Olimpia (e in altri punti in salita dove si assieperà il pubblico) di 6 ambulanze e di una postazione Potes con mezzi del 118 allestita proprio dentro le mura, dotata anche di personale appiedato capace di intervenire in ogni momento e angolo del centro, in soccorso della popolazione residente e dei visitatori. I volontari sanitari messi in campo sono circa 100. Sia per le forze dell’ordine e per le urgenze dell’ospedale l’uscita del mezzi dal perimetro della city sarà incanalata in via Guasino e via Marcelletta. Una squadra dei vigili del fuoco poi lavorerà nell’immediata periferia cittadina e 2 dentro le mura. “Chiedo scusa ai residenti del centro storico per gli inevitabili disagi, ma il Giro d’Italia torna in città dopo 24 anni ed era un’occasione troppo importante per la nostra città” ha ripetuto più volte il sindaco Pugnaloni stamattina.

Piazza Boccolino dove sarà montato il traguardo del Giro d’Italia

I PARCHEGGI – I parcheggi stellari individuati nella periferia osimana, con circa 500 posti disponibili, potranno essere utilizzati sia dai residenti del centro storico che dai visitatori. Nel versante sud è stata riservata a loro l’area sosta della Misericordia, del cimitero maggiore, in quella ovest il posteggio del San Carlo e del centro commerciale Coccinella, nel versante nord, quelli del Palabellini, del Cityper di via Vecchia Fornace e di ‘Acqua e Sapone’ in via San Gennaro. Le navette della Tpl passeranno ogni quarto d’ora per condurre i visitatori al Tiramisù collegato alle piazze centrali. Dalle 14 alle 17 di mercoledì transiterà però solo quella diretta ai parcheggi San Carlo, Molino Mensa e centro commerciale Coccinella. Passerà inoltre ogni 20 minuti anche la navetta di Osimo Servizi dal parcheggio di via Agnelli, a Osimo Stazione.

da destra il vice questore Todaro, il sindaco Pugnaloni e il comandante Galassi

ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA – “Il centro storico di Osimo è stato pensato in altre epoche e l’organizzazione di un grande evento si è dovuta rapportare a queste caratteristiche per garantire spettacolo ma sopratutto il livelli di sicurezza. In prefettura sono stati svolti due incontri poi la palla è passata al questore di Ancona che coordina sotto il profilo tecnico tutti i servizi. – ha spiegato il vice questore Giuseppe Todaro durante l’incontro stampa- E’ stata una collaborazione interdisciplinare quella della stesura del piano-sicurezza, alla quale hanno partecipato anche carabinieri, vigili del fuoco, e i sanitari. Il punto di accumulo delle persone sono stati segnalati sui 10 chilometri del percorso prevista dalla gara ciclistica.Non sono stati previsti veri e propri varchi ma punti di osservazione nel caso ci sia un’affluenza abnorme”. Il dirigente del Commissariato di Ps di Osimo rassicura tutti. “L’evento va affrontato in totale tranquillità anche se i livelli di sicurezza saranno innalzati. – ha sottolineato – Anche io mi scuso anche io se questo comporterà qualche disagio a chi abita dentro le mura (circa 2000 residenti ndr) ma mettere d’accordo tutte le esigenze è molto complesso. Verranno garantite le forniture di generi alimentari (pane e carne verdura) ai commercianti del centro e le visite salvavita nel centro, che sarà l’unica parte del territorio comunale realmente blindata per 2 giorni.

COME USCIRE DAL CENTRO IN CASO DI EMERGENZA – Le trasennature per 1,5 chiloemtri prima dell’arrivo in piazza cominceranno ad essere sistemate nella prima mattina di mercoledì, ma già marted’ pomeriggio alle 18 il centro sarà off limits per le auto, salvo che per chi deve andare al lavoro o vive situazioni di emergenza. “Osimo nord, tra via Pompeiana, via San Francesco sono la via d’uscita per il centro prima che l’area venga blindata entro le 10 di mercoledì mattina – ha spiegato il comandante della Pm, Graziano Galassi – ma se ci saranno emergenze improvvise, scortati dalla Pm i residenti potranno uscire sulla direttrice via Pompeiana, via Cappuccini, via Leopardi e via Guasino. L’altra possibilità, se ci saranno concessi varchi temporanei, è la direzione via Pompeiana, via Matteotti, via Strigola, Tre Archi e via Zara. Terza possibilità: via S. Francesco, via Baccio Pontelli e porta Borgo, via Fontemagna (tutto in contromano)”. Il maggiore Galassi, ha aggiunto che saranno una trentina le pattuglie della polizia locale dislocate su tutto il territorio, coadiuvate dalla protezione civile e da quelle dei comandi di Recanati, Loreto, Castelfidardo e Camerano. “Li ringrazio per la collaborazione offerta”. Giovedì la situazione sarà più fluida perché saranno già smontati molti varchi.

LA MAPPA DEI PARCHEGGI STELLARI

 

GLI ORARI DEI BUS MAVETTA

 

Giro d’Italia e vetrine a tema: Osimo è una città in festa e si veste di rosa

Giro d’Italia a Osimo, definito il piano per la viabilità e i parcheggi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X