facebook rss

Variante Nord, Liste civiche:
“Finanziata ma incompleta”

OSIMO - Dopo l'annuncio del presidente regionale Luca Ceriscioli sulla nuova viabilità di Ancona sud, i movimenti di Dino Latini rilevano che ad Osimo "sono state lasciate solo briciole: il tratto della Sbrozzola lungo via Molinaccio fino a sbucare su via d’Ancona, la rotatoria di Campocavallo al bivio verso Castelfidardo".
Print Friendly, PDF & Email

Il tracciato della variante nord ‘(linea rossa) finanziato dalla Regione con i fondi ministeriali, ma incompleto e ‘troncato’, secondo le liste civiche di Osimo., almeno per ora poco utile a liberare il traffico sulla ex Ss 361 che taglia il centro urbano di Osimo

Premesso che ogni soldo pubblico riversato sul nostro territorio è il benvenuto e quindi ringraziamo Governo e Regione Marche che hanno stanziato 14 milioni di euro a favore di una miglior viabilità legata al nuovo ospedale Inrca dell’Aspio, evidenziamo come a Osimo siano lasciate solo briciole: il tratto della Sbrozzola lungo via Molinaccio fino a sbucare su via d’Ancona, la rotatoria corrispondente e una rotatoria sotto Campocavallo al bivio verso Castelfidardo”. Le liste civiche di Osimo replicano così al presidente delle Marche, Luca Ceriuscioli che ieri, a Villa Musone, ha annunciato una pioggia di fondi da Roma per la viabilità di Ancona Sud.

Il consigliere comunale delle Liste civiche, Dino Latini, ex sindaco di Osimo

“Questo risulta dai dati pubblicati dalla Regione. – rimarcano nel comunicato stampa i movimenti di Dino Latini – Va bene anche così, ma ciò svela definitivamente l’enorme panzana, bugia, patacca, menzogna che in questi anni l’allegra coalizione del 2014 (quella del tutti insieme contro le Liste Civiche) capitanata da Pugnaloni ci ha propinato sui fondi pronti, liquidi e esigibili per la strada variante a nord di Osimo. Zero euro invece; la Regione Marche ci sbatte in faccia la verità e premia le zone elettorali di Pieroni, il quale dopo aver salvato l’ospedale di Loreto in danno di Osimo ora fa concentrare i soldi pubblici sul suo collegio elettorale, lasciando poco o niente a Osimo, facendoci invece credere di aver fatto chissà che cosa”.

Secondo le Liste civiche dell’ex sindaco di Osimo, la cosa più grave sono “le bugie imperterrite, continue e seriali del capo dell’allegra coalizione che governa Osimo, che prima ha distrutto ogni possibile realizzazione della strada di bordo, non ha creato alcuna alternativa e ha impegnato il patrimonio svenduto dell’Astea Energia s.p.a. per completare un tratto di variante e ha avuto fino a pochi giorni fa pure l’azzardo di dire che erano arrivati i fondi per la variante a nord.
Dopo l’ospedale e l’Astea, l’allegra coalizione porta a casa un altro grande risultato distruttivo per Osimo: niente soldi per la strada a nord”.

Quattordici milioni per le strade della Val Musone C’è anche il ponte per Baldini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X