facebook rss

Elezioni, Chiaravalle Domani:
«Bocciato il Pd»
Rifondazione: «Non siamo piegati»

ELEZIONI – Esulta la lista del sindaco Costantini, Fiordelmondo (Rc): “Siamo rimasti l'unica sinistra”
Print Friendly, PDF & Email

 

Elezioni a Chiaravalle, il plebiscito per Damiano Costantini, rieletto con il 72% e 7.229 elettori viene festeggiato dalla lista Chiaravalle Domani. “Si tratta di una vittoria netta, che non lascia spazio a dubbi circa la volontà dei cittadini di Chiaravalle di voler continuare il percorso intrapreso 5 anni fa – scrivono i portavoce della lista -. Vengono premiati il sindaco, i risultati dei 5 anni del primo mandato, le scelte di coraggio ed onestà intellettuale dei consiglieri comunali uscenti ed il programma concreto e chiaro presentato dalla lista e tutti i componenti della squadra. Viene sonoramente bocciato, al contrario, il progetto della segreteria del Pd, volto a disperdere un patrimonio di persone e idee, che hanno saputo trasformare e migliorare Chiaravalle in poco tempo. Il voto del 10 giugno ha un valore simbolico enorme per Chiaravalle: la vittoria di una lista civica, composta da giovani amministratori e sostenuta dai cittadini e dalle associazioni, segna una svolta, non solo generazionale, ma anche nel modo di intendere l’amministrazione della città. Scompaiono dalla scena, spazzati via da risultati modestissimi, tanti personaggi che hanno condizionato, stando in maggioranza o all’opposizione, la vita di Chiaravalle negli ultimi decenni”. Di segno opposto il commento di Rifondazione Comunista, con il candidato sindaco Davide Fiordelmondo. “Il risultato elettorale non ci premia ma non ci piega, anzi ci consegna maggiori responsabilità – scrive il candidato sindaco -. I risultati elettorali di Chiaravalle testimoniano, senza ombra di dubbio, il successo della lista Civica “Chiaravalle Domani”, un quasi plebiscito che consegna a chi ha vinto la forza e la responsabilità di affrontare i problemi da tempo in campo, senza gli “orpelli” e gli alibi, più volte denunciati, del “nemico interno”. Insieme questo risultato sancisce la definitiva uscita di scena di soggetti che per tanti anni, non certamente in positivo, hanno segnato la stagione politica di Chiaravalle. Rifondazione ha provato, pur con tante difficoltà, ad esserci. Il risultato elettorale non ci premia ma non ci piega, anzi ci consegna maggiori responsabilità. Siamo, davvero come avevamo detto, rimasti l’unica sinistra che c’è. Il lavoro da fare è tanto e difficile, lo testimonia il contesto sociale e politico nazionale. Infatti proprio domenica il Governo Lega 5 Stelle ha mostrato con la chiusura dei porti alla nave Acquarius carica di disperazione e dolore su quali valori voglia costruire il cambiamento. Antirazzismo , accoglienza, difesa dei diritti dei più deboli sono i confini che segnano la discriminante. La politica è questo e la nostra azione riparte, anzi continua, da qui, ci auguriamo di non essere soli”.

Chiaravalle: è Costantini bis, vittoria schiacciante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X