facebook rss

Smog e sicurezza a Osimo Stazione,
il sindaco: “Realizzeremo
progetti seri, non come i photored”

OSIMO - In vista dell'incontro di domani sera Simone Pugnaloni riepiloga tutto il programma per la frazione più popolosa di Osimo, sottolineando che "sono inutili i comitati di stampo politico che nascono solo per attaccare l'amministrazione comunale e non per lavorare insieme". Replica immediata del Comitato Salute e Ambiente
Print Friendly, PDF & Email

Osimo Stazione, l’incrocio semaforizzato all’ingresso della frazione

Da decenni la frazione di Osimo Stazione soffre di traffico pesante e smog, negli ultimi anni ha incrementato notevolmente il numero degli abitanti senza curare troppo investimenti a costo zero per aree verdi di grandi dimensioni. Al nostro insediamento nessuno mai si era interessato così approfonditamente della questione rotatoria e parco urbano”. Il sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni, parla a distanza al comitato Salute e Ambiente che per domani sera ha organizzato un incontro pubblico per discutere dei problemi della frazione più popolosa di Osimo. “Sono inutili i comitati di stampo politico che nascono solo per attaccare l’amministrazione comunale e non per lavorare insieme. Dico ciò perché l’amministrazione è stata accusato sui risultati centraline controlla smog. – rimarca Pugnaloni – Il comitato aveva diffuso dati preoccupanti per lo smog e poi i dati ufficiali hanno decretato esito positivo per la frazione, livello di attenzione non preoccupante. Facciamo attenzione tutti, la comunità se organizzata in comitato di qualsiasi colore politico deve collaborare per il bene del proprio territorio. Domani altra riunione del comitato di Osimo stazione purtroppo capitanato dalle nostre opposizioni per dire di utilizzare i proventi da photored per migliorare la sicurezza stradale. Sono d’accordo e così che li utilizza l’amministrazione comunale per ridisegnare la segnaletica stradale, per la.manutenzione di strade e marciapiedi, per la gestione ordinari di.mezzi ed attrezzature della Polizia municipale. Purtroppo le risorse non sono rilevanti”.

Il sindaco Simone Pugnaloni

Il sindaco ricorda invece le ingenti risorse impiegate per l’acquisto dei semafori Photored dalla precedenti amministrazioni comunali alla sua. “Spero se ne parlerà alla riunione, avevano investito migliaia di euro per i semafori photored che poi invece di produrre risorse per la sicurezza stradale hanno prodotto due risultati negativi: i soldi spesi per i semafori sono risultati inutili e mai nessuno ce li restituirà, i semafori sono li e sono costati circa 10 mila euro l’uno per la loro installazione, ma non fanno più multe da anni. I semafori non fanno più multe perché il contenzioso venutosi a creare con la cittadinanza di allora ha condonato le multe fatte e contestate e ci ha obbligati a dismettere utilizzo dei photored”.

Il traffico caotico a Osimo Stazione

A suo giudizio è invece da considerare un progetto concreto “il parco urbano di Osimo Stazione che subito dopo le ferie estive partirà e si concluderà per l’autunno cercando di stare attenti ad inserire tutte le richieste migliorative discusse nel consiglio di quartiere. La rotatoria sulla Ss16 poi ha ottenuto il nulla osta più importante, quello del provveditorato opere pubbliche di Firenze, ora mancano 15/20 per consegna esecutivo, a settembre la gara e poi la sua definitiva realizzazione. Per lo smog dopo aver lavorato per lo stazionamento delle centraline in ben due luoghi della frazione, ora investiamo 5000 euro per i pannelli assorbi-smog nelle scuole, un investimento per le.future generazioni”.

Simone Pugnaloni infine sente di dover ringraziare “i consiglieri comunali di Osimo Stazione Campanari e Sabbatini, non solo come da richiesta del consiglio di quartiere abbiamo rifatto la segnaletica lungo la Statale 16 ed abbiamo illuminato meglio quello davanti bar Luca, ma abbiamo sistemato tratti di strada e marciapiede pericolanti, oltre il taglio erba e manutenzione giochi nei parchi esistenti. La canzone dice: ‘Si può dare di piu’’, è sempre vero, ma credo che in questi anni abbiamo fatto il massimo possibile. Non dimentichiamo da ultimo anche il finanziamento ottenuto per la Ciclovia Adriatica che permetterà di collegare in bici Osimo Stazione al mare”.

Una protesta del Comitato Salute e Ambiente di Osimo Stazione

LA REPLICA DEL COMITATO SALUTE E AMBIENTE – Replica immediata alle parole del sindaco Pugnaloni, del comitato salute ed ambiente di Osimo Stazione e Abbadia che “prende le distanze dalle accuse ed insinuazioni gratuite da parte del sindaco. Ci preme solamente precisare che i dati sull inquinamento dell aria , da noi pubblicati, ci furono forniti direttamente dall Arpam , come abbondantemente dimostrato, se poi gli stessi , così come forniti , non potevano essere pubblicati, questa è un tra storia . Invitiamo ancora una volta la cittadinanza ad intervenire alla riunione pubblica di domani 26 giugno ore 21,15 per affrontare il tema della viabilità e sicurezza stradale alla luce degli ultimi avvenimenti”.

Viabilità e sicurezza a Osimo Stazione, un incontro pubblico

Osimo Stazione soffoca, Campanari (Pd): “Rotatoria, parcheggio e traffico deviato”

Un mazzo di fiori in memoria dei coniugi Diomede, riaperto il ponte 167 dell’A14 (Foto/Video)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X