facebook rss

Debutto per il volo
Ancona-Londra targato easyJet.
Da agosto si viaggia da e per Berlino

COLLEGAMENTI - Il primo atterraggio sulla pista del Sanzio questa mattina, bagnato dai tradizionali getti d'acqua. Partenze due volte a settimana il mercoledì ed il sabato. Dal 3 agosto la tratta verso la capitale tedesca
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Debutto oggi per il primo volo easyJet sulla tratta Ancona-Londra Gatwich, che sarà operativo nello scalo dorico con due frequenze settimanali. L’atterraggio del primo volo da Gatwick verso il capoluogo delle Marche è stato salutato con la tradizionale cerimonia sul piazzale dell’aeroporto. Il collegamento da e per Falconara con la capitale del Regno Unito sarà disponibile il mercoledì con partenza dal Sanzio alle 15:45 ed il sabato con partenza alle 11:35.

Non solo Londra, l’espansione del network easyJet aumenterà le opportunità per i passeggeri marchigiani che dal 3 agosto potranno raggiungere con la stessa compagnia anche Berlino Tegel.

«Il network easyJet si arricchisce ulteriormente con l’inizio delle operazioni all’aeroporto Falconara − ha affermato Frances Ouseley, direttore di easyJet per l’Italia −. Connettere le Marche con il Regno Unito e con la Germania rappresenta un nuovo investimento strategico sul territorio per la compagnia che arricchisce e completa la nostra offerta internazionale. Abbiamo scelto Ancona per consentire anche al territorio delle Marche e dell’Adriatico di usufruire di collegamenti convenienti verso l’Europa».

Soddisfazione anche da parte dell’amministratore unico di Aerdorica Federica Massei che ha sottolineato: «Il raggiungimento dell’accordo con easyJet rappresenta un grande successo per l’aeroporto delle Marche ed i nuovi collegamenti con Londra Gatwick da oggi e con Berlino Tegel dal prossimo 3 agosto sono indubbiamente un valore aggiunto sia per il traffico turistico sia per quello business del nostro territorio. La presenza di easyJet ad Ancona rappresenta un ulteriore ampliamento dell’offerta per i passeggeri italiani, sempre più connessi con le principali destinazioni europee ed è altresì un’opportunità per far conoscere ai passeggeri in arrivo la nostra bellissima regione».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X