facebook rss

Estate Ancona: salta Primo Piano Festival
Il clou è Oltre Mole con Marlene Kuntz,
Almamegretta e Massimo Volume

CARTELLONE ESTIVO - Partiti i principali Festival del centro con la novità della due giorni diretta da Mauro Ermanno Giovanardi dei La Cruz a chiudere il 15 settembre la stagione anconetana. Dopo l'exploit dell'anno scorso, non ci sarà la seconda edizione del festival dell'integrazione del Piano per "motivi organizzativi"
lunedì 2 Luglio 2018 - Ore 19:20
Print Friendly, PDF & Email

Un’immagine della scorsa estate alla Mole (foto d’archivio)

 

Un’immagine dal concerto dei The Lumineers dell’edizione 2017 di Spilla alla Mole (foto d’archivio)

 

Estate più lunga ad Ancona, ma senza il Primo Piano Festival. Quaranta eventi nelle periferie ed ancora di più nei centri nevralgici dell’intrattenimento cittadino, con l’evento conclusivo di Oltre Mole a metà settembre, il summit sulla movida della città sotto la direzione artistica di Mauro Ermanno Giovanardi dei La Cruz. Ospiti della due giorni, prevista il 15 settembre, artisti del calibro di Marlene Kuntz, Almamegretta, Massimo Volume e Cristina Donà che oltre ad esibirsi in concerto interverranno anche nel dibattito per fornire spunti e suggestioni sulla vita culturale e ricreativa di Ancona. Il cartellone estivo è stato presentato questa mattina dagli assessori alla Cultura e Turismo, Paolo Marasca, e Partecipazione democratica, Stefano Foresi. Dalla programmazione, sparisce il Primo Piano Festival, dopo il debutto dello scorso anno. «Motivi organizzativi legati alla tempistica, visto l’avvio della bella stagione a cavallo con le elezioni amministrative − assicurano gli assessori −, la formula non verrà abbandonata«. «Cercheremo di recuperare con la Notte Bianca − sottolinea Marasca − e con serate dedicate proprio al quartiere del Piano. Anche per alcune date di Adriatico-Mediterraneo stiamo pensando di organizzare qualcosa tra gli Archi ed il Piano». Adriatico-Mediterraneo che torna alla sua originaria collocazione di fine estate, dopo la scelta, risultata poco convincente, di spostarlo a fine ottobre, ma con un format nuovo. Tra le novità più attese, l’inedita performance de La Macina con Enzo Cucchi, autore di molte copertine del gruppo folkloristico, prevista per l’11 agosto.

Nel grande contenitore della Mole ed al nuovo Fargo del Parco del Cardeto, stagione già partita, nel primo con il Festival Spilla ed il concerto di apertura di Lp e con il secondo appuntamento previsto per sabato prossimo 7 luglio con Albin Lee Meldau e la chiusura con un altro grande nome della scena contemporanea, Cosmo, il 20 luglio. Sempre alla Mole partita anche l’attività del Lazzabaretto, che dà appuntamento a giovedì 5 luglio per Sconcerti e le musicalità psychedelic, ecletic funk explotiondi Thunder Fox, e dell’Arena Cinema, con le iniziative targate Arci. Mercoledì 4 luglio, si apre, invece, la rassegna estiva di Ancona Jazz, alla Corte della Mole con la Lydian Sound Festival e che vedrà avvicendarsi sul palco Fabrizio Bosso (13 luglio) ed il set speciale per Rossana Casale (15 luglio). Parte domani 3 luglio La Punta della Lingua, mentre il sipario si alzerà sabato 21 luglio su Acusmatiq, e ancora il 12 luglio sarà la volta del debutto dell’edizione 2018 di Sensi d’estate del Museo Omero. Insomma, confermati tutti i Festival di spicco dell’estate anconetana «iniziata con i fuochi d’artificio − precisa Marasca, ricordando anche lo spettacolo Nassim di Inteatro, appena conclusosi al Ridotto delle Muse − e che proseguirà con un’offerta sempre più ricca, grazie anche alla nuova location del Cardeto, e di qualità e che si chiuderà con un evento di altissimo livello». L’evento è la due giorni conclusiva di Oltre Mole, 15 e 16 settembre, in concomitanza anche con la Notte Bianca. «Avremo ospiti di grande calibro − spiega l’assessore −, ma l’appuntamento non sarà solo per godersi i concerti e gli spettacoli, ma anche un momento di riflessione sulle possibilità della città per programmare e riorganizzare l’intrattenimento serale e culturale». Una sorta di Ost della movida. Tra i segni distintivi di questa programmazione, tiene a precisare Marasca «un’attenzione particolare verso i giovani, testimoniata dal bando del Cardeto, ma anche dalla riproposizione del progetto Weekendoit (19-22 luglio).

Programma luglio Mole.

I quartieri. Per un centro che moltiplica le location, altrettanti gli scenari nei quartieri, nelle frazioni e nelle periferie. Ad illustrare il programma composto da circa 40 eventi, l’assessore alla Partecipazione democratica, Stefano Foresi. Ad aprire la stagione nelle periferie è la rassegna itinerante di teatro amatoriale, Teatro per tutti un po’ dappertutto, con il primo spettacolo al parco degli Ulivi di Collemarino, in concomitanza con la festa del quartiere, domani 3 luglio alle 21,15. La rassegna, curata da Massimo Duranti della Fita, toccherà praticamente tutte le frazioni per concludersi il 5 agosto. L’8 luglio per la prima volta il Gran Galà di Danza, a cura della Fondazione regionale Arte nella danza, va in scena al Teatro delle Muse. I migliori maestri del mondo saranno impegnati da oggi e fino a sabato prossimo negli stage con gli studenti dell’International Dance Summit, prima dell’esibizione di domenica durante la quale, come illustrato da Eugenia Morasano, presidente della Fondazione, saliranno sul palco del Massimo cittadino Myriam Simone e Costantine Allen, etoiles internationale del Grands Ballets de Montréal, Cristina Dijmaru e Ovidiu Iancu, etoiles internazionale dell’Opera Nazional di Bucarest, Alice Pernão e Renjie MA, etoile international del Operà national du Rhin, Matilde di Ciolo e Roberto Doveri, compagnia Antitesi del Balletto di Toscana e la Compagnia VisBallet. Non mancherà anche quest’anno Il Ponterosso Festival a piazza Salvo D’Acquisto, la gara canora estiva per eccellenza (28 luglio) a conclusione della consueta Estate in piazza (26-28 luglio). E torna anche il cartellone del Parco Belvedere a Posatora che ha inaugurato ieri la stagione e con l’atteso appuntamento del concerto lirico del prossimo 8 agosto. Tra gli appuntamenti divenuti un must, Il Festival internazionale del Folklore in piazza Roma il 23 agosto e poi il saluto all’estate con il Concerto dell’orchestra dei fiati a Marina Dorica, il 24 agosto.

Tra le proposte della Partecipazione democratica, anche le manifestazioni patrocinate, come la Festa per la libertà dei popoli al Forte Altavilla (12-14 luglio).

Programma completo iniziative quartieri

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X