facebook rss

Sergio Bravetti alla guida
del Gruppo Meccanica
di Confindustria Marche Nord

ASSETTI - Continua la riorganizzazione della territoriale interprovinciale degli Industriali. Vice del settore che conta più aziende tra le province di Ancona e di Pesaro-Urbino, Lucia Capodagli
Print Friendly, PDF & Email

Il nuovo presidente del Gruppo Meccanica, Sergio Bravetti

 

Proseguono le riunioni dei nuovi gruppi merceologici di Confindustria Marche Nord con l’attribuzione delle cariche associative. Sergio Bravetti, presidente di Meccanotecnica Centro Srl è il nuovo presidente del Gruppo Meccanica di Confindustria Marche Nord, che riunisce le industrie meccaniche delle province di Ancona e Pesaro Urbino e, nel prossimo quadriennio, sarà affiancato dalla vicepresidente Lucia Capodagli, Export Manager di Valmex Spa.

Il settore meccanico è il più numeroso della nuova associazione a perimetro interprovinciale e ha una lunga tradizione storica. Il neo eletto Sergio Bravetti ha dichiarato di voler «intraprendere un dialogo costruttivo fra le aziende meccaniche delle due province di Ancona e Pesaro-Urbino al fine di valorizzare uno dei settori più rilevanti dal punto di vista quantitativo, in termini di occupazione, e dal punto vista qualitativo, in termini di esportazione. Lavoreremo per creare un linguaggio comune e per mettere a sistema le esigenze di un settore estremamente variegato che va dalla produzione di stampi all’elettrodomestico, dalla carpenteria ai macchinari».
Una delle prime esigenze è senza dubbio quella di aumentare la competitività che passa, tra l’altro, attraverso la qualità delle risorse umane, a maggior ragione oggi con la rivoluzione digitale di Industria 4.0. «Rafforzeremo il rapporto tra imprese e dipendenti − ha ripreso Bravetti − tramite un percorso di evoluzione culturale da intraprendere in particolare con la formazione volontaria specifica da effettuare in azienda. Per questo ci confronteremo con gli enti formativi di ogni grado per la sensibilizzazione ai temi della formazione scuola-lavoro, IoT e Fabbrica4.0».

Primo passo formale, la costituzione del Consiglio direttivo, come annunciato dalla vicepresidente, Lucia Capodagli. «Vista l’importanza del settore e la varietà delle tipologie di lavorazione, costituiremo a breve un Consiglio Direttivo che sia rappresentativo di tutte le varie anime del comparto» ha affermato Capodagli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X