facebook rss

Variante Nord con i fondi Cipe,
Mariani: “Propaganda elettorale”

OSIMO - La consigliera di minoranza ricorda piuttosto che la Regione "ha pronti 2,7 milioni di euro per un piccolo tratto di strada che risolverebbe in parte la viabilità a Padiglione di Osimo. Sono 7 anni che quei soldi sono chiusi in un cassetto"
Print Friendly, PDF & Email

Il tracciato della variante Nord di Osimo. I tratti in rosso sono quelli finanziati dal Cipe

“Solo propaganda elettorale con i soldi dei cittadini italiani! I soldi non sono per le strade ma per il completamento del nuovo ospedale Inrca e per la società Autostrade spa”. Bolla così la consigliera Maria Grazia Mariani il progetto della variante Nord di Osimo, cofinanziato con il fondo di coesione. Il progetto è stato presentato ieri dal sindaco Simone Pugnaloni e dal presidente regionale Luca Ceriscioli. “Degli 11 milioni stanziati dal Cipe con la delibera 98 del 22 dicembre scorso a favore della Regione Marche – viabilità Ancona Sud, solamente 1,3 è destinato al territorio comunale osimano.1,3 milioni per realizzare una rotatoria tra via Sbrozzola e la Direttissima del Conero. Altro che la Strada di Bordo. Il sindaco Pugnaloni e Ceriscioli non la raccontano giusta. – rimarca la capogruppo del Gruppo misto nella Sala Gialla – Degli 11 milioni la Regione Marche ha destinato 4,3 milioni di euro per potenziare le infrastrutture esterne al nuovo polo ospedaliero INRCA : un pretesto per sistemare alcuni problemucci rilevati la scorsa estate dai tecnici della Regione Marche nelle opere già realizzate del nuovo ospedale ad Ancona Sud. Problemi alle paratie a valle e a monte”.

Maria Grazia Mariani

Per sostenere la sua tesi la consigliera si riporta “al decreto del dirigente regionale alla sanità, il n. 27 del 23 marzo 2018 che specifica: ‘… Le indagini condotte sui pali delle paratie hanno messo in evidenza vizi diffusi sulle teste dei pali, non accettabili, in quanto sono tali da non garantire l’efficienza e la durabilità dell’opera durante la vita utile di progetto. Pertanto tali vizi devono essere eliminati tramite opportuni ed adeguati interventi di ripristino…’. Altro che una migliore viabilità. Un preteso per risolvere questioni ben più gravi riferite ad un ospedale che doveva essere aperto lo scorso anno ma che prima di due anni ancora (forse) non vedremo” Altri 3 milioni di euro sono destinati alla realizzazione di due viadotti (il 164 e il 166) nel territorio del Comune di Camerano. Opere di competenza della società Autostrade S.p.A., società privata ma finanziate con soldi pubblici. “Lo ha dichiarato lo stesso Presidente Ceriscioli alla conferenza stampa di fine maggio a Villa Musone chiarendo di aver finanziato i due ponti aiutando la società Autostrade” così ha esordito il Presidente all’incontro a cui ho partecipato. Così è scritto anche nel comunicato stampa diramato proprio dagli uffici regionali” prosegue la consigliera comunale di minoranza. Il Cipe con la delibera 98 ha destinato alla Regione Marche 11 milioni di euro per la “Viabilità di adduzione al nuovo Ospedale Inrca – Ancona Sud”. “La Regione Marche non può destinare quei soldi per la realizzazione di opere a carico di privati. – ribadisce la Mariani – La strada di bordo di Osimo? rimane ancora un sogno. Piuttosto la Regione Marche ha pronti 2,7 milioni di euro per un piccolo tratto di strada che risolverebbe in parte la viabilità a Padiglione di Osimo (uno dei due by pass, quello che arriva fino al Mc Neal). Sono 7 anni che quei soldi sono chiusi in un cassetto e non si riesce a realizzare l’opera. Non prendete in giro i cittadini”.

Nuovo Inrca più vicino con la Variante nord Al Ss. Benvenuto e Rocco arriva l’ortogeriatria

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X