facebook rss

Fulminato da infarto nel bagno del bar:
era entrato per bere un caffè

JESI - Il pensionato era un cliente abituale del locale e mentre il barista preparava la tazzina, stamattina alle 11 aveva approfittato della toilette. Inutili tutti i tentativi di rianimarlo del 118. I carabinieri hanno archiviato il caso come morte avvenuta per cause accidentali
lunedì 9 luglio 2018 - Ore 13:48
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Era un cliente abituale, lo jesino S.G. 85 anni, residente nei pressi dell’ospedale Carlo Urbani. Un cliente che tutte le mattine passava a bere un caffè al bar Michea di piazza Vesalio a pochi passi da casa. Oggi verso le 11 un infarto fulminante l’ha stroncato nel bagno del pubblico esercizio. L’anziano, c’era entrato come di consueto per sorseggiare la sua tazzina ed in attesa che il barista gliela preparasse, ha deciso di approfittare della toilette. Il titolare del locale, non vedendolo rientrare in sala ha prima bussato alla porta poi ha chiesto aiuto al 118. Non c’è stato però niente da fare per rianimare il pensionato. Dopo l’intervento dei carabinieri, che hanno archiviato il caso sopraggiunta come morte per cause accidentali, la salma è stata trasferita nella casa del commiato Annibaldi e Pandolfi in attesa del funerale.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X