facebook rss

Un concorso di idee
per il logo “Jesi città Regia”

JESI - Al vincitore un premio di 3.500 euro. Domande di partecipazione entro il prossimo 31 ottobre. L'idea grafica vincitrice sarà riportata su comunicazione, segnaletica, produzione editoriale, sito web e ogni altro materiale a supporto della promozione turistica della città
Print Friendly, PDF & Email

La statua di Federico II simbolo della città regia.

 

Un logo per per la promozione del titolo di “Jesi Città Regia”. È il concorso di idee indetto dall’amministrazione comunale, con la consapevolezza che, se “ben contestualizzato dal punto di vista turistico e non solo, potrebbe diventare un potente brand per la nostra città, utile a valorizzare anche tutte le eccellenze del territorio, costituendo uno stimolo che potrebbe spronare a promuovere e valorizzare una regalità proficua e costruttiva ispirata alle nostre radici, per guardare con solide basi al futuro”.
Al vincitore un premio di 3.500 euro e il privilegio di veder riportato il logo nella comunicazione, segnaletica, produzione editoriale, sito web e ogni altro materiale a supporto della promozione turistica della città. Al concorso di idee possono partecipare liberi professionisti e operatori di settore del design, arte, grafica pubblicitaria, illustrazione, ma anche Istituti scolastici superiori o singoli studenti, laureati o iscritti a corsi universitari o di dottorato, con indirizzi sempre afferenti alle discipline di design, arte, grafica pubblicitaria, illustrazione.
Ai fini dell’elaborazione del logo l’amministrazione comunale fornisce sul proprio sito internet, una documentazione storiografica con i frontespizi di opere letterarie, raccolte poetiche e atti amministrativi nelle quali viene citato
il titolo di “Jesi Città Regia”, il volumetto“Jesi Città Regia” di Raffaele Molinelli (anno 2004) e la pubblicazione “Dal mito alla storia, ricerca su Jesi Città Regia” di Antonio Ramini (anno 2017).
Il logo, prescrive il bando, dovrà essere nuovo, distintivo, originale, riconoscibile e riproducibile sia a colori, sia in bianco e nero, in grandi o in piccoli formati. Deve inoltre essere versatile ed applicabile, mantenendo la sua riconoscibilità, su formati e materiali diversi: immagine coordinata  classica (carta intestata, buste, biglietti da visita, ecc.), comunicazione online e offline (manifesti, brochure, banner, siti internet, social network), elementi di
merchandising (penne, tazze, t-shirt, shopper, ecc).
La domanda, con tutti gli elaborati richiesti dal concorso di idee, deve essere trasmessa in Comune entro il prossimo 31 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X