facebook rss

Rischiarono di affogare
nel sottopasso allagato:
il Comune ora cambia il semaforo

ANCONA – Il dirigente alla protezione civile delibera i lavori da 42mila euro per sostituire gli allarmi in quattro sottopassi stradali. “Il sistema di segnalazione ha evidenziato forti limiti di affidabilità” si legge nella decisione, dopo il caso dello scorso 14 giugno, quando due donne sono rimaste intrappolate nell’auto. Provvidenziale l’intervento degli agenti della polizia
mercoledì 25 Luglio 2018 - Ore 12:09
Print Friendly, PDF & Email

 

Le immagini drammatiche del salvataggio sono rimaste impresse nella memoria di tutti gli anconetani: intrappolate con l’auto nel sottopasso allagato, solo l’intervento provvidenziale degli agenti della squadra volante della questura di Ancona ha evitato l’annegamento delle due donne nella trappola d’acqua di via Caduti del Lavoro. Ad un mese dallo spavento, il Comune corre ai ripari e decide di cambiare il sistema semaforico in caso di allagamento. Lo stabilisce la delibera del dirigente della protezione civile Riccardo Borgognoni, dove vengono appaltati lavori da 42mila euro per la sostituzione degli impianti semaforici dei sottopassi di via Filonzi, via Lotto, via Macerata e via Caduti del Lavoro. Nell’episodio dello scorso 14 giugno era finito sotto accusa proprio il semaforo che avrebbe dovuto segnalare la presenza di acqua nel sottopasso di via Caduti del Lavoro ed invece è rimasto fermo sullo stato lampeggiante, ingannando le due donne. Lo stesso Comune oggi prende atto del pericolo. “Tali sottopassi sono attualmente dotati di segnalazione di ‘sottopasso allagato’ con semaforo rosso comandato da un centralino obsoleto ed un sistema di galleggianti posizionati in pozzetti di raccolta dell’acqua piovana o posizionati nelle vasche contenenti le pompe – si legge nella delibera del dirigente -. Tale sistema di segnalazione ha evidenziato, durante gli ultimi eventi atmosferici avversi, dei forti limiti di affidabilità in quanto l’accensione del semaforo rosso non sempre veniva garantito nelle condizioni di allagamento del sottopasso. Inoltre la attuale tipologia di segnalazione semaforica con la cartellonistica di preavviso e di avvertimento della possibilità di allagamento del sottopasso non sono idonee per le situazioni di viabilità caratterizzanti tali sottopassi, come la presenza di incroci nelle vicinanze dei sottopassi, la elevata velocità di avvicinamento dei veicoli al sottopasso o la ridotta visibilità delle condizioni del sottopasso per la forte pendenza delle due rampe di discesa”. Il nuovo impianto sarà dunque totalmente informatizzato, in grado di inviare i dati, con alimentazione di emergenza in caso di black out, lampade a led ad alta visibilità, con pannelli di avvertimento con lampeggianti, telecamere di videosorveglianza per monitorare il sottopasso da remoto e un sistema che in caso di allarme invia messaggi sms, chiamate vocali o email ad una serie di responsabili incaricati della sicurezza stradale, il tutto completo di protezioni antiurto e anti vandalismo. L’appalto da 38.640 euro più Iva del 10% è stato assegnato con affidamento diretto alla ditta Siem di Ancona.

I poliziotti della squadra volante protagonisti del salvataggio di via Caduti del Lavoro dello scorso 14 giugno

Rischiano di annegare nel sottopasso, salvate dalla polizia (Video)

La città ringrazia i poliziotti che hanno salvato le due donne durante il nubifragio

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X