facebook rss

Bloccata prima di un furto
in appartamento: denunciata 20enne

ANCONA - La donna è stata braccata ieri pomeriggio in via Ascoli Piceno mentre si aggirava con fare sospetto guardando le finestre dei palazzi e suonando i campanelli per constatare la presenza dei proprietari. Quando gli agenti hanno scoperto gli arnesi da scasso, ha detto: "Li ho perchè voglio fare il meccanico"
domenica 12 Agosto 2018 - Ore 11:18
Print Friendly, PDF & Email

Gli attrezzi sequestrati alla rom

 

Si aggira per via Ascoli Piceno suonando i campanelli per verificare la presenza dei proprietari: presa ladra croata di 20 anni. La donna, di origine rom, è stata fermata ieri pomeriggio dalla polizia con addosso una chiave inglese e due cacciaviti, strumenti con cui probabilmente avrebbe cercato di mettere mano ad alcuni portoni. Per lei è scattata la denuncia per possesso di arnesi da scasso e l’allontanamento dal comune dorico. La donna è stata beccata mentre guardava con insistenza i portoni delle abitazioni e ogni tanto parlava al telefono nascondendolo poi nella borsetta. I poliziotti, incuriositi da tale atteggiamento, non l’hanno persa di vista e da lontano hanno seguito i suoi movimenti. Contemporaneamente, in sala operativa un cittadino aveva segnalato la presenza di una donna dal comportamento strano che corrispondeva alle caratteristiche di quella notata dalla pattuglia della Volante. Dopo un po’, la giovane è stata vista mentre suonava i campanelli delle abitazioni e se qualcuno rispondeva chiedeva le più disparate informazioni : “scusi ma qui c’è una parrucchiera?”, “scusi ma qui abitano i miei amici?”, “scusi ma dove si vende una casa?”. A un certo punto, la 20enne – non ottenendo risposta – è riuscita ad entrate in un palazzo. La giovane è stata trovata davanti alla porta di un appartamento  mentre teneva la mano davanti allo spioncino e suonava il campanello. Prima che potesse compiere qualsiasi gesto furtivo è stata fermata dalla polizia. Una volta negli uffici della questura, la rom ha riferito che si aggirava da quelle parti perchè intenzionata a comperare una casa. Dalla sua borsetta, però, sono spuntati due cacciaviti e una chiave inglese.  All’interno degli slip veniva trovata una scatolina in plastica che solitamente viene usata per aprire le porte delle abitazioni. La donna, classe 1998, ha spiegato in questa maniera il possesso degli arnesi: “Li ho perchè voglio fare il meccanico”.  È stata denunciata per posso ingiustificato di chiave e grimaldelli e gli veniva notificato il provvedimento del divieto di ritorno nel comune di Ancona. Non solo controlli a “scacchiera ” ad Ancona, ma anche sul litorale di Sirolo e Numana, I poliziotti , durante il pattugliamento, hanno notato infatti un uomo di 38 anni che si aggirava tranquillamente nella piazza principale di Sirolo. Peccato che doveva essere agli arresti domiciliari e non a godersi il fresco. Per lui è scattato l’arresto per evasione.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X