facebook rss

Piazza Stracca senza parcheggi,
per i residenti solo multe

ANCONA - Patrizia Santoncini, una dei residenti, ha scritto una lettera agli amministratori comunali invitandoli ad intervenire per trovare una soluzione per agevolare la sosta di chi ci abita in questa zona centrale di Ancona
mercoledì 15 Agosto 2018 - Ore 09:00
Print Friendly, PDF & Email

Ancona, Piazza Stracca (foto Giusy Marinelli)

Patrizia Santoncini è una dei residenti di piazza Stracca, una strada del centro di Ancona dove è complicato trovare un parcheggio per chi ci abita. L’anconetana ha scritto una lettera al sindaco Valeria Mancinelli, agli assessori Stefano Foresi e Pierpaolo Sediari, oltre che ai consiglieri comunali per sottoporre alle autorità anche il problema delle multe. Chi abita in zona affronta ogni giorno infatti il rischio concreto di trovare sul lunotto della propria auto una contravvenzione salata. Questo il testo integrale della missiva spedita agli amministratori cittadini.

Già ad ottobre 2015 una delegazione di residenti di piazza Stracca e zone limitrofe, all’indomani degli interventi volti al restringimento delle possibilità di parcheggio (paletti davanti alla Chiesa del Gesù, paletti per delimitare zona dedicata ai VVFF con idrante, n. 4 posti da lasciare liberi davanti al Palazzo degli Anziani in occasione dei matrimoni, posti occupati dagli operatori del Comune ed infine, ahimè, n. 5 posti riservati a portatori di handicap di cui l’ultimo, il conc. 3142, da quando è stato rilasciato è stato occupato solo 2 volte, ) aveva invitato l’amministrazione a dare una soluzione alternativa di parcheggio ai non possidenti di garage che rimanevano gli unici esposti ad eventuali multe perché costretti a volte a parcheggiare in modo non sempre ortodosso.

Piazza Stracca, Chiesa del Gesà

Viste le multe comminate durante la mattina del 12 agosto u.s. dopo le ore 10.45, in occasione delle difficoltà di viabilità incontrate dal trenino turistico, la cui fattibilità e percorrenza è stata decisa in modo unilaterale da codesta amministrazione senza tener conto di conosciute ed eventuali strozzature che il trenino avrebbe necessariamente incontrato per problemi irrisolti di parcheggio nel centro storico di Ancona ed in particolare in piazza Stracca, si rappresenta il seguente fatto: Durante la mattina del 12 agosto 2018 sono state comminate multe per divieto di sosta agli autoveicoli parcheggiati a ridosso dei paletti della Chiesa del Gesù mentre al possessore di una Panda, posizionata davanti alla delimitazione per VVFF con paletti, la multa è stata comminata con la seguente motivazione: ”sostava con autoveicolo in posizione da impedire lo spostamento di altro veicolo” e, nelle note dell’accertatore,: ”davanti allo stallo invalidi” quello stallo con n. 3142 che anche questa volta come, praticamente, sempre, è vuoto. Tra l’altro la Panda era stata messa in modo tale da fare entrare l’eventuale destinatario della concessione 3142.

Ricordando che

-la sottrazione di possibilità di parcheggio ai residenti senza prima indicare le soluzioni alternative sono di per sé misure autoritarie, volte ad eliminare diritti precedentemente acquisiti, accrescere i bisogni dei cittadini, inducendo gli stessi alla ricerca di soluzioni non sempre legittime per poi esporli anche a sanzioni pecuniarie

– già nella lettera del 6 ottobre 2015, precedentemente citata, l’amministrazione era stata messa al corrente del fatto che , poste le scarse possibilità di parcheggio nella piazza e zone limitrofe, i paletti installati sotto la Chiesa del Gesù non avrebbero scoraggiato i residenti a non collocavi i propri automezzi, semmai avrebbe indotto gli stessi a posizionarli a ridosso dei paletti e quindi più al centro della piazza

nonostante la multa comminata al proprietario della Panda il trenino ha fatto lo stesso percorso in piazza Stracca altre 10 volte e il posto 3142 è, come sempre, rimasto in attesa di qualcuno che l’avesse occupato

informando che

in data 28 luglio 2018 un mezzo dei VVFF, arrivato in piazza Stracca, non è riuscito ad entrare nella zona a loro riservata, zona dentro la quale è stato multato un altro residente della piazza in quanto spazio adibito ai VVFF ma spesso occupato dai VVUU in occasione delle sedute del Consiglio Comunale

essendo a conoscenza che

il comune aveva avuto difficoltà per avere in concessione da parte del Ministero dei Beni Culturali della zona adibita a parcheggio per i lavoratori degli uffici della Sovrintendenza Archeologica e delle Belle Arti affinchè una porzione di tale spazio fosse stato dedicato a coloro che, nonostante tutto, resistono a risiedere in zona anche se , in occasione della fiera di S. Ciriaco, tutta la zona è stata aperta per il parcheggio di tutti coloro che si fossero voluti recare alla fiera

si chiede un urgente incontro con l’assessore al parcheggio sig. Stefano Foresi, in presenza dell’assessore Sediari, per dare una immediata soluzione al problema non solo del parcheggio ma anche delle multe in quanto comminate a coloro che sono stati deprivati di diritti a causa di una mancata soluzione del problema da parte di codesta amministrazione e pertanto multe non dovute.

Patrizia Santoncini, residente in piazza Stracca n.4

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X