facebook rss

Ispezione del Mef
al Comune di Loreto:
chiusa prima tranche

CONTROLLI - Dei 17 rilievi mossi ben 12 sono stati giustificati agli ispettori ministeriali per i quali restano ora da chiarire ed approfondire solo altri 5 punti per questioni relative al personale dell’ente locale. I controlli richiesti dal commissario prefettizio che era subentrato al sindaco Niccoletti dopo le sue dimissioni anticipate nel 2013
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Loreto, Paolo Niccoletti

Si è concluso il primo round della complessa vicenda a seguito della verifica ispettiva effettuata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze presso il Comune di Loreto nell’anno 2013 chiesta dal commissario prefettizio dopo le dimissione anticipate del sindaco Paolo Niccoletti. In questa prima fase dei 17 rilievi mossi ben 12 sono stati sufficientemente giustificati agli ispettori ministeriali per i quali restano ora da chiarire ed approfondire solo altri 5 punti per questioni relative al personale dell’Ente. Il sindaco Paolo Niccoletti inoltre, chiarisce, rispetto al lasso di tempo intercorso tra la verifica effettuata e la relazione inviata al Comune registrato dal Ministero, come il periodo di commissariamento e l’avvicendarsi di tre segretari comunali, unitamente alla complessità della materia, abbiano dilatato i tempi di risposta. “Allo stesso modo – prosegue il sindaco – sono certo che nonostante le difficoltà, i tecnicismi e l’evoluzione della normativa già complessa gli uffici saranno in grado di chiarire anche queste ultime osservazioni del ministero”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X