facebook rss

Vino di visciola, olio e miele:
i turisti a caccia
del souvenir agroalimentare

DATI - Sono i prodotti più gettonati dalla clientela non locale e acquistabili grazie ai mercati di Campagna Amica della Coldiretti presenti nei maggiori centri ricettivi della costa
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Vino di visciola, vino cotto, sapa. Ma anche l’olio extravergine di oliva delle Marche e il miele. Sono i prodotti più gettonati tra i turisti in visita nella provincia di Ancona che hanno potuto testare dal vivo i prodotti grazie ai mercati di Campagna Amica presenti nei maggiori centri ricettivi della costa come Senigallia, Sirolo, Numana e Marcelli dove non sono mancati acquisti di ortofrutta ma, in questo caso, da parte soprattutto di acquirenti locali per la spesa di tutti i giorni. Lunedì 10 a Marcelli (piazza Miramare) e mercoledì 13 a Sirolo, gli ultimi due appuntamenti dell’estate. “Il mercato di Campagna Amica è sempre di più un punto di riferimento per i cittadini del nostro territorio ma anche per i tanti turisti che hanno scelto la nostra Provincia come meta delle loro vacanze – commenta da Coldiretti Ancona, la presidente Maria Letizia Gardoni – Acquistare un prodotto agricolo presso la nostra rete significa sostenere un progetto di crescita fondato sulla qualità, sulla trasparenza della filiera e sulla sicurezza alimentare. Allo stesso tempo, soprattutto per i viaggiatori, equivale a portare con sé un ricordo di territorio visitato e amato che trova nel cibo la sua migliore rappresentazione”. Con il ritorno dalle ferie, ripartono invece i mercati nel capoluogo anconetano. A partire già da domenica 9 settembre. Dalle 9 alle 19 gli stand, 20 in tutto, saranno presenti in piazza Roma, mentre dal 22 settembre ripartirà anche il sabato di Campagna Amica in piazza Cavour. Una rete, quella di Campagna Amica, che con circa 400 punti vendita in regione ha saputo conquistare nel tempo la fiducia dei consumatori che hanno la certezza di trovarsi al cospetto con prodotti agricoli a chilometro zero e nel rispetto di determinati parametri di qualità e sicurezza, con controlli effettuati da un ente di certificazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X