facebook rss

Si è aperto a Spalato
il primo evento annuale congiunto
dei Fora dell’Adriatico e dello Ionio

MACROREGIONE - Nella città croata radunati i principali stakeholders delle città, delle Camere di Commercio e delle università dei due mari. Domani il momento clou con panel sulla circolazione di saperi, capitali e persone. Si aggiunge così un altro tassello allo sviluppo della Strategia Eusair
Print Friendly, PDF & Email

Il vice presidente della Camera di Commercio, Massimiliano Polacco

Partita oggi la tre giorni croata che vede insieme i Forum dell’area transfrontaliera: quelle delle Camere di Commercio, delle città e delle università adriatico ioniche con segreterie ad Ancona. Oggi si insediano gli organismi dei tre Fora e domani la plenaria entra nel vivo, per il primo evento annuale intitolato “Roots and path – past, present and future for the Adriatic-Ionian Region”, che si svolgerà fino al 18 ottobre 2018 a Spalato. L’evento è organizzato in collaborazione con la Camera dell’Economia Croata – Camera della Contea di Spalato ed il Comune di Spalato e si inserisce nelle attività dell’iniziativa Ai-Nurecc (della durata di 18 mesi) che raggruppa i principali stakeholders della Regione Adriatico-Ionica, coordinata dalla Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime (Cpmr) insieme all’Euroregione Adriatico Ionica (Aie), il Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio (Faic), il Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio (Forum Aic) e l’Associazione delle Università UniAdrion. Il progetto mira a sostenere la realizzazione della Strategia Eusair ed a promuovere una cooperazione più efficace tra autorità regionali e locali, università, camere di commercio, associazioni e reti giovanili, imprenditori e società civile garantendo un’ampia copertura territoriale, a livello regionale e locale.

L’evento si svolge inoltre sotto il patrocinio e il sostegno del presidente della Repubblica di Croazia e di cinque ministeri croati (ministero dello Sviluppo Regionale e Fondi Ue, ministero dell’Ambiente e dell’Energia, ministero dell’Agricoltura, ministero del Turismo e ministero del Mare, Traffico e Infrastruttura).

I Fora. Aic, il Faic e UniAdrion rappresentano una rete di oltre 120 enti e istituzioni di 8 paesi e sono stati identificati come attori chiave della Strategia Eusair con il supporto ed il coordinamento del Segretariato permanente dell’Iniziativa Adriatico-Ionica.

Domani (17 ottobre), la giornata principale che vedrà la cerimonia di apertura ed i lavori delle due sessioni della Plenaria. Il titolo del primo panel “People on the move” pone l’accento sulla mobilità di forza lavoro, di studenti e turisti e sull’impatto che comporta sulla struttura e le caratteristiche della popolazione attiva, del Pil, della produttività, dell’occupazione e di altri aspetti economici e sociali. La mobilità è una delle principali caratteristiche del mondo globalizzato e risulta di grande importanza monitorare tutte le sue forme, nonché fronteggiare le sfide e cogliere le opportunità che essa stessa comporta.

Il secondo panel, “Region on the move”, si concentrerà sulle possibilità e le tendenze in vari settori, come finanziamenti, trasporti e turismo. Particolare attenzione sarà dedicata alla digitalizzazione applicabile in quasi tutti i campi di attività come un’opportunità e un prerequisito per lo sviluppo della Regione.

Inoltre l’evento vedrà, come di consueto, le riunioni dei tavoli di lavoro tematici in linea con i quattro Pilastri Eusair: Crescita blu, Connettere la regione, Qualità ambientale e Agricoltura, e Turismo sostenibile ai quali si aggiungono i Tavoli sull’ Imprenditoria Femminile, le Sfide sociali e l’Analisi economica coerenti con le priorità trasversali della Strategia. Per la prima volta i tavoli di lavoro sono coordinati congiuntamente dal Forum Aic e da Uniadrion.

Questo primo evento annuale congiunto costituirà un importante passo in avanti nella costruzione e nel consolidamento delle relazioni tra società civile, istituzioni locali, regionali, nazionali ed europee.

Partecipano tra gli altri: la presidente del Forum Aic, Mirjana Cagalj, il presidente del Faic, Francesco Menna, il presidente di Uniadrion, Danilo Nikolic, il segretario generale delle città dell’Adriatico e dello Ionio, Ida Simonell, il vice presidente della Camera di Commercio di Ancona, Massimiliano Polacco, il presidente dell’Autorità portuale di sistema del mare Adriatico centrale Rodolfo Giampieri (past president Forum).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X