facebook rss

Si è aperto a Spalato
il primo evento annuale congiunto
dei Fora dell’Adriatico e dello Ionio

MACROREGIONE - Nella città croata radunati i principali stakeholders delle città, delle Camere di Commercio e delle università dei due mari. Domani il momento clou con panel sulla circolazione di saperi, capitali e persone. Si aggiunge così un altro tassello allo sviluppo della Strategia Eusair
martedì 16 Ottobre 2018 - Ore 18:00
Print Friendly, PDF & Email

Il vice presidente della Camera di Commercio, Massimiliano Polacco

Partita oggi la tre giorni croata che vede insieme i Forum dell’area transfrontaliera: quelle delle Camere di Commercio, delle città e delle università adriatico ioniche con segreterie ad Ancona. Oggi si insediano gli organismi dei tre Fora e domani la plenaria entra nel vivo, per il primo evento annuale intitolato “Roots and path – past, present and future for the Adriatic-Ionian Region”, che si svolgerà fino al 18 ottobre 2018 a Spalato. L’evento è organizzato in collaborazione con la Camera dell’Economia Croata – Camera della Contea di Spalato ed il Comune di Spalato e si inserisce nelle attività dell’iniziativa Ai-Nurecc (della durata di 18 mesi) che raggruppa i principali stakeholders della Regione Adriatico-Ionica, coordinata dalla Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime (Cpmr) insieme all’Euroregione Adriatico Ionica (Aie), il Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio (Faic), il Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio (Forum Aic) e l’Associazione delle Università UniAdrion. Il progetto mira a sostenere la realizzazione della Strategia Eusair ed a promuovere una cooperazione più efficace tra autorità regionali e locali, università, camere di commercio, associazioni e reti giovanili, imprenditori e società civile garantendo un’ampia copertura territoriale, a livello regionale e locale.

L’evento si svolge inoltre sotto il patrocinio e il sostegno del presidente della Repubblica di Croazia e di cinque ministeri croati (ministero dello Sviluppo Regionale e Fondi Ue, ministero dell’Ambiente e dell’Energia, ministero dell’Agricoltura, ministero del Turismo e ministero del Mare, Traffico e Infrastruttura).

I Fora. Aic, il Faic e UniAdrion rappresentano una rete di oltre 120 enti e istituzioni di 8 paesi e sono stati identificati come attori chiave della Strategia Eusair con il supporto ed il coordinamento del Segretariato permanente dell’Iniziativa Adriatico-Ionica.

Domani (17 ottobre), la giornata principale che vedrà la cerimonia di apertura ed i lavori delle due sessioni della Plenaria. Il titolo del primo panel “People on the move” pone l’accento sulla mobilità di forza lavoro, di studenti e turisti e sull’impatto che comporta sulla struttura e le caratteristiche della popolazione attiva, del Pil, della produttività, dell’occupazione e di altri aspetti economici e sociali. La mobilità è una delle principali caratteristiche del mondo globalizzato e risulta di grande importanza monitorare tutte le sue forme, nonché fronteggiare le sfide e cogliere le opportunità che essa stessa comporta.

Il secondo panel, “Region on the move”, si concentrerà sulle possibilità e le tendenze in vari settori, come finanziamenti, trasporti e turismo. Particolare attenzione sarà dedicata alla digitalizzazione applicabile in quasi tutti i campi di attività come un’opportunità e un prerequisito per lo sviluppo della Regione.

Inoltre l’evento vedrà, come di consueto, le riunioni dei tavoli di lavoro tematici in linea con i quattro Pilastri Eusair: Crescita blu, Connettere la regione, Qualità ambientale e Agricoltura, e Turismo sostenibile ai quali si aggiungono i Tavoli sull’ Imprenditoria Femminile, le Sfide sociali e l’Analisi economica coerenti con le priorità trasversali della Strategia. Per la prima volta i tavoli di lavoro sono coordinati congiuntamente dal Forum Aic e da Uniadrion.

Questo primo evento annuale congiunto costituirà un importante passo in avanti nella costruzione e nel consolidamento delle relazioni tra società civile, istituzioni locali, regionali, nazionali ed europee.

Partecipano tra gli altri: la presidente del Forum Aic, Mirjana Cagalj, il presidente del Faic, Francesco Menna, il presidente di Uniadrion, Danilo Nikolic, il segretario generale delle città dell’Adriatico e dello Ionio, Ida Simonell, il vice presidente della Camera di Commercio di Ancona, Massimiliano Polacco, il presidente dell’Autorità portuale di sistema del mare Adriatico centrale Rodolfo Giampieri (past president Forum).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X