facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Rapina al supermercato,
arrestati gli autori

PORTO RECANATI - Si tratta di un 31enne di Ostra e di 40enne di Senigallia, che ha minacciato la cassiera con un coltello. Sono i responsabili del colpo al Coal di via Gramsci messo a segno ad ottobre 2017. Denunciata una complice, una giovane di 20 anni
Print Friendly, PDF & Email

Il supermercato Coal di Porto Recanati

Dopo un anno di indagini identificati gli autori della rapina al supermercato Coal di Porto Recanati. Arrestati due uomini, uno è originario di Ostra ed ha 31 anni, l’altro è di Senigallia, 40 anni, ed è stato rintracciato a Bologna. In manette i due ladri che secondo le risultanze investigative dei Carabinieri sarebbero gli autori della rapina violenta, erano armati di coltello, avvenuta lo scorso 2 ottobre del 2017 nel Supermercato Coal di via Gramsci a Porto Recanati. I due erano riusciti dietro minacce a farsi consegnare l’incasso di circa 2500 euro e a scappare. I carabinieri della stazione di Porto Recanati hanno dato esecuzione ad un ordine di custodia cautelare emesso dal gip di Macerata su richiesta della procura. I militari nella giornata di ieri hanno rintracciato un uomo di 31 anni residente ad Ostra e attualmente in cura presso una comunità di Rimini. È qui che sconterà gli arresti domiciliari. L’altro autore della rapina è invece un quarantenne residente a Senigallia ma rintracciato a Bologna, per lui si sono aperte le porte del carcere del capoluogo emiliano. Le indagini per risalire a loro sono partite proprio dall’arma utilizzata, un coltello che è stato poi ritrovato abbandonato in un giardino di Porto Recanati. Le successive indagini portate avanti dai carabinieri della stazione hanno permesso di monitorare i due anconetani le cui foto venivano poi riconosciute dai tre commessi del supermercato che in quel momento si trovavano all’interno della struttura commerciale. Al senigalliese viene contestato anche il reato di minacce nei confronti di una commessa. Denunciata una complice, una donna di appena 20 anni, anch’essa residente a Senigallia, che aveva il compito di aspettare i due rapinatori all’uscita del supermercato con l’auto per agevolare la fuga.

 

Rapina alla Coal, cassiere minacciato col coltello

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X