Sandro Zaffiri Spazio pubblicitario elettorale
facebook rss

Vertenza JP Industries al Mise,
Fim Cisl preoccupata:
“Posti di lavoro a rischio”

ROMA - Secondo Massimo Bellucci, della Fim Cisl Marche, oggi al ministero, "vanno individuati strumenti finanziari che possano sostenere il progetto industriale della Jp. Gli strumenti che si stanno individuando con la sinergia degli attori coinvolti sono un primo importante passo ma non sufficienti"
Print Friendly, PDF & Email

Il tavolo al Mise per la vertenza Jp Industries

Si è svolto oggi a Roma, al Ministero Sviluppo Economico l’incontro tra Governo, Invitalia, Regione Marche e Umbria e Istituzioni territoriali, sulla vertenza JP Industries. «Siamo preoccupati per quanto emerso nell’incontro. – afferma Massimo Bellucci, della Fim Cisl Marche a margine dell’incontro al Mise– Vanno individuati strumenti finanziari che possano sostenere il progetto industriale della Jp. Si rischiano centinaia di posti di lavoro e gli strumenti che si stanno individuando con la sinergia degli attori coinvolti sono un primo importante passo ma non sufficiente. Va ricordato che siamo ad un mese dalla scadenza degli ammortizzatori sociali. – continua Bellucci – Nei prossimi giorni è previsto un nuovo incontro di approfondimento per capire definitivamente quello che ognuno ci deve mettere, a cominciare dell’imprenditore, per scongiurare l’ennesimo disastro industriale». Venerdì saranno convocate le assemblee negli stabilimenti di Fabriano e Gaifana per fare il punto con le lavoratrici ed i lavoratori. I sindacati metalemeccanici richiamando tutte le istituzioni, l’imprenditore ed il sistema finanziario alle proprie responsabilità, si riservano di mettere in campo tutte le azioni che riterranno opportune.

Jp, Bentivogli: «Di Maio intervenga, 700 vite sono in sospeso»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X