facebook rss

‘Cross Valmusone’,
vincono Meucci e Tommasi
La pista d’atletica in restyling

OSIMO - Successo stamattina per manifestazione organizzata dall’Atletica Amatori Osimo Bracaccini sugli spazi verdi intorno al campo scuola della Vescovara. Il manto dell'impianto sportivo a partire dalla primavera 2019 ed entro la prossima estate verrà completamente rifatto, annuncia il sindaco Simone Pugnaloni
Print Friendly, PDF & Email

I partecipanti alla Cross Valmusone stamattina ad Osini

Ritorno vincente sui prati per Daniele Meucci al 6° Cross Valmusone di Osimo. Nell’ultima prova indicativa per i Campionati Europei del 9 dicembre a Tilburg, in Olanda, l’ingegnere pisano dell’Esercito si aggiudica la gara maschile, invece tra le donne prevale la ventenne veronese e compagna di club Francesca Tommasi (Esercito). “Il campione europeo 2014 di maratona, che in questa stagione non ha potuto difendere il titolo continentale, – spiega una nota stampa della Fidal – era al rientro agonistico nella corsa campestre a cui mancava dal successo tricolore nel marzo 2017 a Gubbio. Oggi con il tempo 29:44 sui 10 chilometri precede Andrea Sanguinetti (Fiamme Oro), vincitore due anni fa a Osimo e di nuovo protagonista piazzandosi secondo in 29:51. Al terzo posto si conferma tra i migliori Nekagenet Crippa (Trieste Atletica, 30:08), fratello maggiore dell’azzurro Yeman, che aveva conquistato la prova di apertura al Carsolina Cross di Sgonico”. Il campione italiano di mezza maratona Ahmed El Mazoury (Atl. Casone Noceto) finisce poi quarto in 30:16 davanti a Giuseppe Gerratana (Aeronautica, 30:27), invece Alessandro Giacobazzi (Aeronautica) è sesto assoluto e primo degli under 23 in 30:37 seguito da Samuele Dini (Fiamme Gialle, 30:40) e dal 22enne Simone Colombini (Aeronautica, 30:51), con le altre promesse Jacopo De Marchi (Trieste Atletica, 30:55) e Riccardo Mugnosso (Atl. Vis Nova Giussano, 31:00) nella top ten. Non completano la gara tra gli altri Marco Salami (Esercito), Yassin Bouih (Fiamme Gialle), Michele Fontana (Aeronautica) e Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe).

LA CAMPIONESSA VENETA TAGLIA IL TRAGUARDO – “Al femminile è stato il giorno di Francesca Tommasi. – prosegue la nota della Fidal – La giovane veneta si impone nettamente sui 7 chilometri in 24:01 staccando un’altra portacolori dell’Esercito come l’emiliana Christine Santi (24:23). Per la terza posizione la 21enne Federica Zanne (Atl. Brescia 1950 Ispa Group, 24:31) ha la meglio sulla coetanea e compagna di squadra Mara Ghidini (Atl. Brescia 1950 Ispa Group, 24:36), quindi Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena) con 24:42 si lascia alle spalle la promessa Banchialem Amodio (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, 24:51), Silvia Oggioni (Aeronautica, 25:02) e la ventenne Elisa Cherubini (Atl. Brescia 1950 Ispa Group, 25:06). La vincitrice del 2016 Federica Dal Ri (Esercito) chiude nona in 25:15 davanti a Linda Benigni (Toscana Atl. Empoli Nissan, 25:22)”. Nelle due gare di cross corto sui 2 chilometri, in vista della staffetta mista alla rassegna continentale, affermazioni di Mohad Abdikadar (Aeronautica, 5:46) e di Giulia Aprile (Esercito, 6:41). Sfide combattute tra gli under 20, con le vittorie del pugliese Pasquale Selvarolo (Barile Flower Terlizzi, 19:09 nei 6 km) e di Elisa Palmero (Atl. Pinerolo) in 14:08 al termine dei 4 chilometri femminili nella manifestazione organizzata dall’Atletica Amatori Osimo Bracaccini sugli spazi verdi intorno al campo scuola della Vescovara.

RISTRUTTURAZIONE PER LA PISTA D’ATLETICA – Soddisfatto anche il sindaco Simone Pugnaloni orgoglioso, a nome di Osimo, di ospitare in città un evento sportivo di simili dimensioni. “Atleti da tutta Italia si sono sfidati nel circuito campestre disegnato presso l’impianto di atletica di Via Vescovara, valido per le qualificazione ai Campionati europei di cross. Una struttura sportiva, gioiello che tutti ci invidiano e che entro la prossima primavera sarà oggetto di importanti lavori di manutenzione straordinaria, per far sì che continui ad ospitare competizioni di carattere nazionale ed internazionale, divenendo un punto di riferimento per tutte le società sportive della Valmusone”.

Il manto della pista di atletica entro la prossima estate verrà completamente rifatto, “un intervento – sottolinea il sindaco – per il quale l’amministrazione comunale ha investito circa 270 mila euro. Grazie ad un lavoro di squadra fra Comune di Osimo, Coni e Fidal l’impianto di Via Vescovara ha ricevuto l’omologazione per altri 14 anni. Una competizione spettacolo che ha visto la presenza di oltre 600 atleti da tutta Italia. Sport e turismo ancora una volta un binomio vincente. Lodevole l’iniziativa di coinvolgere la Lega del Filo d’Oro quale sponsor etico della manifestazione ed encomiabile l’idea di coinvolgere nell’organizzazione i Comuni limitrofi e le società sportive, uniti si vince”. A nome mio personale e di tutta la città uno speciale ringraziamento all’Atletica Amatori Bracaccini Osimo per la splendida organizzazione”.

Cross Valmusone, l’avamposto dei Campionati europei di corsa campestre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X