facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Troppo forte Conegliano,
la Lardini si arrende 3-0

PALLAVOLO FEMMINILE A1 - Nulla possono le ragazze di Filottrano contro le campionesse d'Italia guidate dalle azzurre Danesi, De Gennaro e Sylla, omaggiate prima della gara con un mazzo di fiori per il risultato raggiunto al Mondiale
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Troppo forte Conegliano per una Lardini che tiene bene il campo per un set, il primo, per poi calare alla distanza. L’Imoco prosegue davanti ai 1500 del PalaBaldinelli la sua striscia di vittorie per 3-0, a Filottrano non riesce di rendere difficile la vita ad una squadra che sbaglia poco o nulla e che non abbassa mai il livello di attenzione, complici anche i tanti errori commessi dalla squadra di Chiappini. Nella Lardini la novità è Schwan nello starting six al posto di capitan Di Iulio non al meglio della condizione e tenuta a riposo. Niente turnover per Santarelli, che inizia con la squadra titolare, subito decisa a mostrare i muscoli: il muro di Sylla e l’ace di Fabris consentono all’Imoco di prendere slancio (3-6), ma la Lardini nella prima metà del set ribatte colpo su colpo alle tricolori e con l’ex Vasilantonaki e Whitney (9 punti in due nel primo set) torna a contatto (8-9). Il muro di Pisani fa esplodere il PalaBaldinelli e regala la parità ad una Lardini che tiene botta. Conegliano però si riprende il break di vantaggio (13-15), per poi tornare ad allungare con Fabris (15-18) e Sylla (16-20). L’ingresso di Fersino al servizio produce due difese della classe 2000, che Sylla (6 punti) trasforma nel 17-23 in un finale di parziale che offre la schiacciata vincente di Tominaga e quella conclusiva di Hill (6 punti). Al cambio di campo è ancora Imoco (1-4), la Lardini (con Cogliandro in sestetto) ci mette anche qualche errore nell’allungo ospite (3-7). Whitney dimezza il divario (7-9), ma è un attimo perché Conegliano, nonostante i cambi, mantiene alto il livello difensivo, approfitta degli errori altrui (7 sui primi 11 punti Imoco) e tiene con autorità il comando del punteggio (8-14). C’è spazio Baggi nella Lardini, Vasilantonaki e Whitney provano a riavvicinare Filottrano (17-22), ma il finale è ancora di marca Imoco. Hilll (13 punti con il 63% in attacco) e Fabris fanno il vuoto in apertura di terzo parziale (2-6), anche perché la Lardini fatica in attacco e non riesce a tenere la scia di Conegliano. Ci prova al centro con Cogliandro e Pisani, ma l’Imoco non si distrae mai e sull’ace di Nagaoka (8-19) prende il volo verso i tre punti, certificati dall’attacco vincente di Tirozzi.

 LARDINI FILOTTRANO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3

LARDINI FILOTTRANO: Tominaga 1, Whitney 9, Garzaro, Pisani 5, Vasilantonaki 9, Schwan 3, Cardullo (L); Cogliandro 2, Baggi 3. N.e.: Yang, Di Iulio, Rumori. All. Chiappini – Schiavo.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Wolosz 2, Fabris 9, Danesi 5, De Kruijf 7, Hill 13, Sylla 10, De Gennaro (L); Nagaoka 3, Fersino, Bechis, Samadan, Tirozzi, Moretto 2. All. Santarelli – Alessio.

ARBITRI: Zavater – Carcione.

PARZIALI: 19-25 (24’), 17-25 (26’), 12-25 (19’)

NOTE: spettatori 1.500 circa. Le squadre sono scese in campo con uno striscione di sensibilizzazione nella Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne. Prima della gara il presidente della Pallavolo Filottrano, Renzo Gobbi, ha omaggiato con un mazzo di fiori le azzurre d’argento Danesi, De Gennaro e Sylla. Lardini: battute sbagliate 6, battute vincenti 0, muri 1, ricezione positiva 71% (51% perfetta), attacco 34%. Conegliano: b.s. 8, b.v. 4, mu. 5, ric. pos. 72% (60%), att. 47%.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X