facebook rss

Minori adescate sul web,
i finti talent scout muti davanti al giudice

INDAGINI - Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere i due uomini arrestati lo scorso venerdì nell'ambito dell'inchiesta sulla pedopornografia minorile aperta dai carabinieri nell'estate 2017 dopo la segnalazione fatta partire dai genitori di una delle vittime
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Foto hot e sesso con minori: i due finti talent scout fanno scena muta in tribunale. Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere il 35enne maceratese e il 72enne di Fabriano arrestati lo scorso venerdì nell’ambito di un’inchiesta sulla pedopornografia e sull’induzione alla prostituzione minorile nata nell’estate 2017 e condotta dai carabinieri. Gli interrogatori di garanzia si sono svolti questa mattina in tribunale di fronte al gip Sonia Piermartini e al procuratore aggiunto Valentina D’Agostino. In aula, per primo, è entrato il 72enne, difeso dall’avvocato Enrico Carmenati. L’uomo ha tra le accuse induzione alla prostituzione minorile, produzione e diffusione di materiale pedopornografico. E’ soprattutto attraverso whatsapp, secondo la procura, che avrebbe avvicinato alcune minorenni, promettendo loro di far carriera nel mondo dello spettacolo. Il secondo ad affrontare l’interrogatorio è stato il 35enne maceratese, fotografo di professione. Assistito in aula dal legale Manuel Formica, anche lui non ha detto una parola. Le contestazioni per l’indagato sono produzione di materiale pedopornografico e violenza sessuale aggravata su minore. In questa ultima accusa, stando alla magistratura, rientrerebbero due vittime abusate dopo essere state indotte a bere alcool. Una delle due sarebbe anche la protagonista dei filmini hot e delle foto scattate dal 35enne. I nomi del maceratese e del fabrianese rientrano nell’inchiesta aperta nell’estate 2017 e dove compaiono altre cinque persone, sempre per reati legati alla pedopornografia. L’indagine era scattata dopo la segnalazione dei genitori di una delle vittime.

Sesso e foto hot con minori, i finti talent scout davanti al giudice

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X