facebook rss

Scoppia l’incendio in un negozio
a Marzocca: c’è l’ombra del dolo

SENIGALLIA - L'allarme è scattato stanotte verso l'1.20. I vigili del fuoco hanno domato le fiamme e messo in sicurezza il locale. Il rogo sembra non essere divampato per cause accidentali, indagano i Carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

Il negozio di Marzocca dove è scaturito l’incendio

I vigili del fuoco sono intervenuti stanotte alle ore 1:20 circa a Marzocca di Senigallia, in via Garibaldi 16, per domare l’incendio divampato in un negozio di prodotti ortofrutticoli dismesso da metà dicembre. A lanciare l’allarme, un passante che ha notato le fiamme.
Sul posto sono intervenuti la squadra dei vigili del fuoco che ha spento l’incendio e messo in sicurezza il locale coinvolto e una pattuglia dei Carabinieri. Il locale – che fino a metà dicembre ospitava un ortofrutta gestito da imprenditori siciliani – era stato abbandonato per la cessione dell’attività. Tuttavia i vecchi gestori avevano lasciato all’interno del locale frigoriferi, banconi, cassette di frutta e verdura che col passare dei giorni sono marcite emanando un cattivo odore che si è propagato fino al condominio (dove abitano solo due anziani coniugi) e ai negozi confinanti. Sollecitato dalle numerose proteste per via della condizione igienico-sanitaria dei locali dismessi, il proprietario del locale, che è anche lo stesso del condominio, lunedì ha fatto liberare il negozio dei frigoriferi e dei banconi rimasti. Ieri il Comune ha provveduto a far portare via le cassette e i bancali in legno che erano stati ammassati all’esterno, oggi sarebbe stata la volta dell’umido (e quindi di tutta la frutta e verdura ormai marcia), stipato in appositi sacchetti di plastica all’esterno del locale.

I carabinieri durante il sopralluogo al negozio dove è scoppiato l’incendio.

Ma evidentemente qualcuno ha voluto provvedere da sé. Ignoti si sono introdotti nottetempo nel locale, chiuso con una saracinesca soltanto abbassata, e hanno ammassato carta e cartoni all’interno appiccando le fiamme presumibilmente con un accendino, non essendo state rinvenute taniche di benzina o contenitori di alcol.
I danni sono minimi, limitati all’annerimento delle pareti. Solo in via precauzionale, i due anziani coniugi sono stati evacuati per evitare problemi per l’addensamento di monossido di carbonio.
Sono stati accolti in casa di parenti per la notte. I carabinieri della Compagnia di Senigallia stanno vagliando le telecamere della zona e indagando per capire se si sia trattato di un atto vandalico fine a se stesso oppure l’incendio doloso sia conseguenza di qualche attrito tra gli ex gestori del negozio e il proprietario dell’immobile. Indagini in corso. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X