facebook rss

Giornata della polizia locale:
nessun encomio per il Comando di Ancona,
sindacato contro Rovaldi

CELEBRAZIONI - In occasione della ricorrenza di San Sebastiano, patrono dei corpi di polizia locale, si è svolta a Pesaro la cerimonia di consegna dei riconoscimenti agli agenti delle Marche che si sono distinti nello svolgimento del loro lavoro. Restano a mani vuote i vigili urbani del capoluogo. L'Ugl punta il dito contro la dirigente
Print Friendly, PDF & Email

La Giornata della polizia locale

 

Giornata della Polizia Locale Marche, restano a mani vuote di encomi e riconoscimenti il Comando e gli agenti di Ancona. A sottolinearlo la segreteria regionale dell’Ugl, in occasione delle celebrazioni per San Sebastiano, patrono della polizia locale, oggi a Pesaro. «Anche in questa occasione − si legge in una nota − il Comando dorico non ha ricevuto nessun encomio sia in Commissione giudicante in Regione e sia per quanto riguarda i nominativi di operatori da premiare. Ma il comportamento più discutibile a nostro parere − continua la nota del sindacato − sta nel fatto che mentre la dirigente continua imperterrita a “negare” ai propri collaboratori la partecipazione (vedi Riccione) e l’attribuzione alle legittime e conquistate onorificenze (Pesaro), la stessa, partecipa a tutti gli eventi fuori Comune avendo ad oggetto gli stessi eventi (vedi Recanati e Pesaro) dove proprio in occasione della festa di San Sebastiano, sono stati attribuiti gli “ambiti riconoscimenti” ai colleghi per operazioni di Polizia Giudiziaria. È una barzelletta? Oppure accanimento nei confronti dei colleghi di Ancona? Eppure azioni meritorie ce ne sono state come ampiamente documentato. Vero è − prosegue ancora la nota − che la dirigente continua ad avere due atteggiamenti opposti: si veda ad esempio l’attribuzione dei nuovi gradi dati ad alcuni agenti ed a se stessa e ad altri no, oppure l’indennità di vestiario, oppure l’organico deficitario di 20 unità nonostante le faraoniche promesse. È evidente che il clima lavorativo ne risente in negativo come pure la professionalità, il morale e la dignità dei lavoratori ma la cosa più inspiegabile in tutta questa vicenda è continuare a non interessarsi della gestione e delle aspettative del personale accentuando sempre più il divario tra le parole ed i fatti. Giornate come quella di oggi − conclude il sindacato −, durante le quali vengono conferiti particolari riconoscimenti agli appartenenti ai servizi ed ai Corpi di polizia locale che si siano distinti per azioni e condotte meritevoli nello svolgimento delle loro funzioni sono da stimolo alla divisa che indossiamo e rinsaldano ed uniscono la comunità intorno alla figura della polizia locale. Purtroppo non hanno potuto vivere questa esperienza gli agenti di Ancona».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X