facebook rss

Cure palliative a domicilio
per malati terminali

JESI - Il 2 febbraio all’hotel Federico II di Jesi si svolgerà il primo incontro dell'Area Vasta 2 per parlare del progetto che garantirà un’assistenza specialistica ai pazienti mirata sui sintomi fisici e psico-emozionali per perseguire la migliore qualità di vita possibile
Print Friendly, PDF & Email

Il prossimo 2 febbraio, a Jesi, presso l’hotel Federico II, si svolgerà il primo incontro Area Vasta 2 sul tema “Dalle cure palliative alla medicina palliativa”, presieduto dal dr. Luciano Giuliodori, Responsabile Uosd Continuità Assistenziale Oncologica Territoriale e Hospice AV2 Jesi e dalla d.ssa Gabriella Beccaceci, Direttore Uoc Cure Primarie Adulti AV2 Jesi. Il convegno è accreditato Ecm per le professioni del medico chirurgo e dell’infermiere.

Alla luce della determina dell’Asur Marche n. 471 /2018, in Area Vasta 2 si sta organizzando un percorso di assistenza integrata ospedaliera, domiciliare e residenziale per le cure palliative sui pazienti affetti da patologie inguaribili, che integri la gamma di servizi offerti dalla Regione Marche nell’ambito delle cure palliative, introducendo il livello domiciliare accanto a quello residenziale e di ricovero e a quello ambulatoriale, organizzandola in un’unica rete a livello di AV2.

“Si configura come un servizio integrato di cure domiciliari, – specifica una nota stampa dell’Area Vasta 2 – nel quale le unità di cure palliative ospedaliere/territoriali, in un’ottica di continuità delle cure, assicurano un’assistenza specialistica al paziente indirizzata al controllo dei sintomi fisici e psico-emozionali, al fine di perseguire la migliore qualità di vita possibile. Tra i sintomi da alleviare, il dolore e un non adeguato apporto nutrizionale. Questo convegno si rivolge agli operatori sanitari, che hanno un ruolo centrale nella gestione di tali sintomi: solo dalla sintonia tra le varie figure può formarsi una rete efficace”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X