facebook rss

Summit bagnini-Comune
per preparare
la spiaggia alla stagione balneare

FALCONARA - Sul tavolo manutenzioni, il nuovo look del vialetto Marotta, la Ztl per l’accesso all’arenile, piani urbanistici e sversamenti. Il sindaco Signorini: «L’arretramento sarebbe una nuova occasione di sviluppo per le strutture, che rappresentano già un’eccellenza»
sabato 2 Marzo 2019 - Ore 09:23
Print Friendly, PDF & Email

il sindaco Stefania Signorini con il presidente Falcomar Alessandro Filippetti

Bagnini e amministratori comunali a confronto per prepararsi alla prossima stagione estiva e la volontà condivisa è quella di presentare al meglio il litorale falconarese. Sul tavolo la manutenzione dell’arenile, l’accesso sul litorale dei veicoli dopo l’introduzione della ‘Ztl’, la questione degli scolmatori a mare e gli aspetti urbanistici che vincolano gli imprenditori della spiaggia nel programmare gli investimenti futuri. Se ne è parlato nei giorni scorsi durante un incontro al Castello cui hanno partecipato il sindaco Stefania Signorini, assessori, dirigenti e funzionari comunali di tutti i settori coinvolti. Per il consorzio Falcomar, che raccoglie la quasi totalità degli operatori balneari falconaresi, c’erano il presidente Alessandro Filippetti, i vicepresidenti Gianluca Guazzarotti e Anna Evangelisti, i componenti del direttivo Romolo Caprari e Anna Maria Mercandetti.

Nell’immediato gli operatori hanno chiesto che entro Pasqua, con la riapertura dei primi ristoranti sulla spiaggia, vengano resi di nuovo accessibili i bagni pubblici (chiusi durante l’inverno) e sia avviato un confronto con Marche Multiservizi per rivedere il sistema di raccolta differenziata sull’arenile. Tra le richieste c’è anche quella di ritinteggiare e sistemare i sottopassi, migliorare la percorribilità di quello di via Mameli in attesa della ristrutturazione, sistemare e ripulire la passeggiata tra le cabine e la ferrovia. L’amministrazione comunale ha condiviso la necessità di questi interventi e ha rilancio con un’importante novità: è stata riprogettata la sistemazione del vialetto Marotta con il mantenimento del verde e sono già disponibili i fondi. «La spiaggia è un punto di forza della nostra città e dell’economia del territorio – dice il sindaco Stefania Signorini –. Gli operatori hanno investito nelle loro attività, che rappresentano un’eccellenza del litorale adriatico in termini di strutture e di qualità della ristorazione. Questa amministrazione lavorerà per valorizzare al massimo la spiaggia ed è pronta a combattere per il progetto dell’arretramento, che rappresenterebbe una svolta per la nostra città».

La spiaggia di Falconara (foto d’archivio)

Si è parlato anche della necessità di confrontarsi con l’Autorità di sistema portuale di Ancona per organizzare l’accesso al sottopasso di via Goito, principale ingresso alla spiaggia per i veicoli, alla luce dell’introduzione della Ztl. Nell’autunno scorso è stato infatti installato un impianto di controllo dotato di telecamera finanziato appunto dall’Autorità portuale, che ha disciplinato anche modalità di ingresso e fasce orarie. Gli operatori chiedono maggiore elasticità nel rilascio dei permessi di ingresso anche per consentire l’accesso dei fornitori, compresi gli artisti che si esibiscono in orario notturno negli chalet e che devono trasportare la strumentazione. I concessionari (compresi quelli del versante anconetano, che utilizzano ugualmente il sottopasso carrabile di via Goito) dovranno avanzare una richiesta che sarà sottoposta all’Autorità portuale. Altro tema complesso è quello del ‘Piano di gestione integrato delle zone costiere’ della Regione Marche, una sorta di Piano spiaggia di tutta la costa marchigiana, che non è stato ancora approvato definitivamente. Anche il Comune di Falconara ha presentato osservazioni. Si è parlato infine della questione ‘sversamenti’: durante l’incontro è emerso che sono in fase di progettazione gli interventi per ridurre la quantità di acqua che, in caso di pioggia, arriva a valle provocando l’apertura dei troppo pieni.
«Ringrazio il sindaco per la disponibilità a trovare soluzioni condivise per il miglioramento generale del litorale», dice il presidente Alessandro Filippetti.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X