facebook rss

Le opere di Sandro Carloni
in mostra al centro Pergoli

FALCONARA – Domani l’inaugurazione dell’allestimento di dipinti e sculture dell’artista castelfrettese, visitabile fino al 17 marzo
venerdì 8 Marzo 2019 - Ore 10:46
Print Friendly, PDF & Email

Apre domani, sabato 9 marzo, la mostra personale di Sandro Carloni, artista di Castelferretti che esporrà le sue opere al Cart del Centro Pergoli di piazza Mazzini. L’inaugurazione ufficiale avverrà domenica 10 marzo alle 17, con la presentazione del poeta Paolo Marzioni. La mostra, dal titolo ‘Ruvidi Orizzonti e le sue forme’, è allestita con la collaborazione del Comune di Falconara e resterà aperta fino al 17 marzo, dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 19, il sabato e la domenica con orario 10-12 e 17-19. Nato a Montecassiano, ma da anni residente nella frazione falconarese, Carloni è pittore e scultore autodidatta. Nel corso della sua carriera ha usato differenti tecniche, tra cui il carboncino, la matita, la china, l’incisione, la tempera, l’acquerello, l’olio.

Tra le peculiarità dell’artista castelfrettese, l’utilizzo della iuta come supporto e l’ispirazione a pittori impressionisti. Gli esperti ne apprezzano in particolare il bisogno di essenzialità, la ricerca di autenticità, la pittura chiara, comunicativa. Spiagge deserte, alberi piegati dalla neve che diventano braccia pronte ad accogliere, fiori, sono i soggetti che compaiono nei suoi quadri e in occasione della mostra al Cart i visitatori avranno l’occasione di ammirare anche le opere scultoree di Carloni. Il sindaco Stefania Signorini presenta la mostra con queste parole: «E’ importante che vengano promosse iniziative culturali che permettano l’incontro tra il cittadino e la visione più complessa, ampia e profonda della vita che ci può donare l’arte dell’immagine. Se poi questo artista, come nel caso di Sandro Carloni, ha scelto di vivere nel nostro territorio, è ancora più evidente il sentimento che mi lega alla sua arte, lustro per Falconara. Questa mostra è un viaggio nelle emozioni, che ci trasporta attraverso l’arte in una visione profonda del quotidiano».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X