facebook rss

Arriva dalla Politecnica
il nuovo addetto scientifico
dell’ambasciata di Pechino

NOMINE - Il professor Mario Giordano, delegato alle relazioni internazionali dell’Univpm, è stato nominato per figurare come referente italiano in Cina. Il rettore Longhi: «Così l'Oriente è ancora più vicino alle Marche»
Print Friendly, PDF & Email

Il prof. Mario Giordano

 

Il professore Mario Giordano delegato alle relazioni internazionali dell’Università Politecnica delle Marche è il nuovo addetto scientifico dell’Ambasciata d’Italia a Pechino. La nomina è ufficiale dal 25 marzo e prevede un incarico della durata di due anni rinnovabile. «Con il prof. Giordano – ha detto il rettore Sauro Longhi – la Cina è ancora più vicina alle Marche e alle università italiane che fanno ricerca d’eccellenza. Un riconoscimento importante frutto di relazioni scientifiche durature. Attraverso la CRUI la Conferenza dei Rettori delle università italiane – ha proseguito Longhi – potremmo collaborare e coordinarci per la valorizzazione delle nostre conoscenze in Cina». «La Cina è grande – ha detto il prof. Giordano – c’è spazio per tutto e io sarò a disposizione di tutti per rendere più agevoli le interezioni tra mondo scientifico e Ambasciata. La Cina è molto avanzata dal punto di vista tecnologico ma abbiamo grandi spazi di cooperazione come ad esempio nell’ambito aerospaziale dove sono attive e proseguono le collaborazioni con l’ASI. La Cina poi ha assunto una sempre maggiore consapevolezza ambientale e immagino anche in questo settore un contributo importante da parte dell’Italia».

Longhi con Giordano

Mario Giordano è Professore ordinario in Fisiologia vegetale presso il Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Univpm. Da ricercatore nel 1994 a professore ordinario nel 2016 Giordano è stato anche professore a contratto (dal 2002 al 2008) presso l’Institute of Marine Biology, Shantou University, in Cina e presso il Dipartimento di Biologia dell’Università del Wisconsin, in Milwaukee. Dal 2013 è delegato del Rettore per le relazioni internazionali dell’Università Politecnica delle Marche e Segretario generale di Uniadrion, Associazione delle Università della Macroregione Adriatico-Ionio. Dal 2016 è direttore del Centro di ricerca di eccellenza per la ricerca algale dell’Università Politecnica delle Marche e dell’Università di Shantou, in Cina, con sede a Shantou. Il Prof. Mario Giordano è il primo italiano e l’unico straniero ad avere la cattedra onoraria in Cina detta “Pearl River Scholar Chair”. La cattedra è stata assegnata nel 2017 dal governo provinciale del Guangdong. Sono circa 100 le pubblicazioni del prof. Giordano prodotte nelle migliori riviste internazionali nei campi della fisiologia vegetale e della biologia algale ampiamente citate nella letteratura scientifica.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X